I migliori vini rossi: confronto

OffertaBestseller No. 1
Santa Cristina Chianti Superiore DOCG
  • Bottiglia da 75 cl
  • Complesso con note fruttate di marasca, prugne secche e fieno
  • Al palato è morbido, avvolgente con tannini vellutati
  • Un lungo finale sapido
  • Vino di colore rosso rubino con riflessi violacei
Bestseller No. 3
Goccio Rosso 2 - Vino rosso bio senza solfiti aggiunti - vegano - non filtrato - 0,75 l - (minimo 6 bottiglie o multipli di 6) dal produttore al consumatore
  • Vino rosso biologico del Piemonte
  • senza solfiti aggiunti
  • vegano
  • non filtrato
  • direttamente dal produttore al consumatore
OffertaBestseller No. 4
Batasiolo, BARBERA D'ASTI DOCG SABRI, Vino Rosso Fermo Secco, per un pasto Bilanciato e Pulito
  • CARATTERI DISTINTIVI: Barbera d’Asti è un vino rosso dal colore granato, limpido e trasparente; un vino dai profumi fruttati, che riecheggia molteplici nuances legnose e vegetali. All’assaggio risulta asciutto e di notevole struttura, intenso e persistente.
  • VINIFICAZIONE: Dopo la fermentazione malolattica, una quota dell’intera massa entra in barrique di rovere francese dove si affina. La restante parte completerà la maturazione in acciaio inox per il medesimo periodo. Dopo l’assemblaggio e un ulteriore riposo in serbatoi di acciaio inox, il vino viene imbottigliato e lasciato evolvere in bottiglia.
  • VITIGNI: Nel territorio di produzione indicato da disciplinare, vengono raccolti a mano i grappoli di questa Barbera che presenta tutti i tratti distintivi dei rossi piemontesi di spessore. Come la tradizione vuole, questo vino matura in legno per poi completare l’affinamento in bottiglia.
  • TERRITORIO: Oggi molto apprezzata, la Barbera acquista valore e resta una delle varietà più dibattute sulle tavole piemontesi. Un ciclo vegetativo medio-lungo, l’acidità molto sostenuta e un colore scuro e intenso sono le sue caratteristiche. Il vino che “sporca il bicchiere” e accompagna da sempre i pasti amichevoli.
  • BRAND: Esperienza umana, tradizione, ricerca, innovazione: grazie ai valori fondanti dell’azienda vitivinicola Batasiolo, l’arte millenaria della produzione del vino diventa eccellenza contemporanea.
Bestseller No. 5
Brunello di Montalcino Vino Rosso DOCG - Pian delle Vigne, 75cl
  • Un vino complesso e verticale
  • Emergono note speziate e balsamiche combinate con note fruttate
  • Sentori di lampone, ciliegia e prugna matura
  • In bocca è sapido con tannini setosi ed eleganti
  • 140 percent_by_volume
OffertaBestseller No. 6
FIOCCO DI VITE Brachetto D'Acqui Fiocco Di Vite Rosso Vino - 6 Bottiglie - 6x75cl
  • Vitigno: brachetto
  • Vino rosso aromatico dolce, armonico, floreale e fruttato, con tipico aroma muschiato
  • Eccellente in abbinamento a dolci di pasticceria secca, frutta e macedonie
  • Servire fresco: 6-8 °c
  • Piemonte
Bestseller No. 7
Bag in Box vino Cabernet IGT Venezia Giulia 12% - Vigne di Giulia - confezione 5 L
  • Zona di produzione: Friuli Venezia Giulia
  • Colore: rosso rubino.
  • Profumo: note di erba fresca, more selvatiche, pepe nero.
  • Abbinamenti: prosciutti di lunga stagionatura, primi piatti di pasta, arrosti leggeri o di piuma.
  • Gradazione: 12%

Come scegliere il tuo vino rosso

Distinguere un “buon vino” rimane molto soggettivo. Saper scegliere il vino rosso giusto, infatti, implica tenere conto di diversi fattori come l’occasione, le preferenze di gusto, le etichette e i prezzi. Mentre la combinazione di questi fattori sarà diversa per ogni persona, i criteri seguenti ti aiuteranno a trovare la bottiglia di vino rosso perfetta.

Criterio n° 1: La regione e le varietà

Mentre l’etichetta della bottiglia di vino rosso indicherà sempre la regione e di solito la/le varietà, la preferenza gioca un ruolo importante qui. Quali altri vini ti piacciono? Da quali regioni provengono? Che varietà sono? Man mano che sviluppi la tua esperienza di degustazione di vini, inizi a concentrarti sulle regioni, le varietà e le loro combinazioni che ti interessano.

Aiuta anche a conoscere un po’ di più sulle diverse regioni. Molte regioni meno conosciute possono offrire enormi quantità di valore senza i costi aggiuntivi associati agli alti prezzi dei terreni e dell’uva. Probabilmente il miglior consiglio che abbiamo sulla regione quando si tratta di scegliere una buona bottiglia di vino rosso è che più è piccola, meglio è. Anche se questa non è una garanzia di qualità infallibile, più la regione è precisa, più è probabile che sia una buona annata.

Criterio n° 2: Il produttore

La reputazione è importante nella scelta di un buon vino. Alcuni produttori sono così affidabili che non puoi davvero sbagliare con nessuno dei loro vini. Se non sai nulla della cantina, puoi guardare la retroetichetta della bottiglia la retroetichetta e cercare la denominazione di vendita (DOP, IGP), la provenienza (vino della Francia, vino dell’Unione Europea, Prodotto di Francia, ecc.) e il nome dell’imbottigliatore che altro non è che la persona fisica o giuridica che assicura l’imbottigliamento.

Solitamente, quando un vino rosso viene prodotto e imbottigliato dalla stessa azienda, è un buon segno che indica un alto livello di coinvolgimento dell’azienda nella coltivazione e nello sviluppo del vino rosso. Inoltre, ci sono alcuni avvertimenti. Alcune grandi aziende controllano migliaia di ettari di vigneto in modo da poter etichettare tutto come “prodotto e imbottigliato da”. Alcune cantine più piccole che producono grandi vini non possono, quindi producono il vino, ma esternalizzano l’imbottigliamento a un’azienda di terze parti.

Criterio 3: L’opportunità

Scegli un vino per te o lo condividi con gli amici? Accompagnerai il tuo vino a un pasto o lo utilizzerai per preparare una ricetta? I vini rossi in particolare possono avere scopi diversi e occasioni diverse possono influenzare il modo in cui scegli la tua bottiglia. Ecco alcune domande da porsi quando si acquista una bottiglia di vino.

Quindi, se vuoi mantenere felici i tuoi amici o la tua famiglia e l’abbinamento con il cibo non è il tuo obiettivo principale, scegli un vino rosso più vicino alla metà dello spettro quando si tratta di dolcezza e acidità. È probabile che i gusti più equilibrati o moderati attirino la maggior parte dei tuoi ospiti. Se vuoi trovare un vino che integri la tua cena preparata con cura, i vini rossi sono più adatti a piatti più pesanti, come manzo e agnello.

Criterio n° 4: La gradazione alcolica

La percentuale di alcol in un vino rosso può variare notevolmente per i vini, ma questo è principalmente legato alla regione, alla varietà e allo stile del produttore, quindi è consigliabile concentrarsi maggiormente su questi criteri piuttosto che sul numero. scegli una buona bottiglia di vino rosso. Tuttavia, un numero veramente alto o basso che va contro quello che ci si aspetta per lo stile del vino potrebbe essere un indicatore del fatto che quel particolare vino potrebbe essere realizzato in un modo molto diverso da quello che ti aspettavi.

Criterio n° 5: La vendemmia

L’annata si riferisce all’anno in cui le uve sono state raccolte. Sui vini rossi entry-level, non si dovrebbe enfatizzare eccessivamente l’età. Tutte le vendemmie degli ultimi anni sono buone per i vini rossi. È probabile che se cerchi online usando questi suggerimenti su come scegliere una buona bottiglia di vino, è comunque per il consumo immediato. Se stai cercando vini da cantare, probabilmente vorrai fare più ricerche prima di effettuare l’acquisto.

Criterio n° 6: L’importatore

I vini rossi importati devono riportare il nome dell’importatore sulla controetichetta. Seguire gli importatori di vini che ami è un ottimo modo per trovare nuovi vini che potrebbero piacerti, poiché il resto del loro catalogo sarà probabilmente di qualità simile.

Quali sono le principali tipologie di bicchieri da vino rosso?

I bicchieri da vino rosso avranno generalmente una ciotola più grande rispetto ai bicchieri da vino bianco. Ciò consente ai sapori più audaci e pieni dei vini rossi di “respirare”. Lasciando spazio sufficiente al vino per assorbire l’ossigeno nel bicchiere, il vino si aprirà e mostrerà più facilmente le sue qualità aromatiche e gustative. I bordi dei bicchieri da vino rosso sono più larghi per lo stesso motivo. Alcuni bicchieri da vino rosso possono anche avere bordi a forma di tulipano per invitare più aria nel bicchiere. Ci sono fondamentalmente tre categorie principali di bicchieri da vino rosso: bicchieri da vino rosso, bicchieri di medio corpo e bicchieri Borgogna.

  • Bicchieri bordolesi: Questi sono i bicchieri da vino rosso più alti. La dimensione di questi bicchieri crea un ampio spazio tra il naso e il vino. Ciò consente ai vapori di etanolo di passare oltre il naso, permettendoti di sentire più aromi del vino e vapori di alcol meno forti. L’apertura più ampia consentirà inoltre al vino di fluire su tutta la superficie del palato. Il risultato è un’esperienza di degustazione più robusta e completa. I vini ricchi di alcol e amaro come il Cabernet Sauvignon e il Petit Sirah si abbinano bene con i bicchieri bordolesi.
  • Bicchieri di medio corpo: Sono più piccoli dei bicchieri Bordeaux. Ammorbidiranno alcuni sapori e tratterranno un po’ più di vapore di etanolo nel bicchiere. Suggeriamo questi calici di media grandezza con una gradazione alcolica più leggera, vini del vecchio mondo che hanno spiccate caratteristiche di sapidità.
  • Bicchieri bordeaux: Si abbinano a vini rossi più leggeri e delicati. Lo spazio della ciotola permette all’aroma di accumularsi. Il labbro più corto incoraggia anche il vino a scorrere lungo la punta del palato. Può migliorare la morbidezza del vino. Alcuni bevitori gustano persino champagne o bianchi corposi in bicchieri bordeaux.

Le diverse tipologie di vini rossi

Ci sono tonnellate di diverse varietà di uva rossa là fuori, ma per semplicità sappi che il vino rosso è spesso classificato per “tipo di corpo”, il che significa quanto è pesante il vino al palato. Che tu stia cercando un rosso chiaro, corposo o da qualche parte nel mezzo, il vino rosso ha abbastanza varietà per soddisfare tutte le esigenze.

Vini rossi leggeri

Leggeri e rinfrescanti, questi sono il tuo “ponte rosso”, perfetto per i bevitori di vino bianco che desiderano attraversare il ponte e unirsi al squadra rossa. Il vino rosso leggero può essere bevuto da solo, ma si abbina molto bene anche con il cibo grazie alla sua minore amarezza. Alcuni dei migliori vini rossi leggeri includono Pinot Nero, Beaujolais, Lambrusco e St. Laurent.

Vini rossi di medio corpo

Questi sarebbero i vini preferiti di Boucle d’Or: né troppo leggeri né troppo grassi, si trovano nel mezzo. I rossi di medio corpo mostrano un po’ più di amaro rispetto ai vini più leggeri, ma comunque non colpiscono per la struttura complessa o il sapore intenso. Per trovare i migliori vini rossi di medio corpo, dovrai rivolgerti a Merlot, Cabernet-Franc, Zinfandel o Barbera.

Vini rossi corposi

I rossi corposi hanno un amaro molto forte (e spesso il più alto contenuto alcolico), creando una sensazione di peso al palato. Vini come questi sono i migliori per l’abbinamento con cibi ricchi e sostanziosi, poiché sono abbastanza audaci da resistere lasciando trasparire i loro sapori. I migliori vini rossi corposi sono Cabernet Sauvignon, Malbec, Shiraz e Petite Sirah.

Altri articoli scritti dai nostri esperti: