Il miglior whisky scozzese: confronto

Bestseller No. 1
Lagavulin 16 Anni Scotch Single Malt Whisky con Astuccio - 700 ml
  • Dal colore ambrato e dalle avvolgenti sensazioni affumicate stemperate da un aroma dolce e salino, è il whisky torbato scozzese pluripremiato che ogni intenditore dovrebbe avere nella sua collezione
  • Creato dalla gente di Islay, con uno dei periodi di distillazione e maturazione più lunghi; vincitore della Medaglia d'Argento Eccezionale 2015 all'International Wine & Spirits Competition
  • Prodotto dal 1816 dalla distilleria Lagavulin a sud dell'isola di Islay e invecchiato per 16 anni in botti di rovere, è tra i Whisky Single Malt più noti e ricercati del mondo
  • Lagavulin Whisky riempie il palato con il tipico sapore affumicato della torba e una dolcezza ricca e intensa, seguita da lunghe e persistenti note finali iodate e di alga marina
  • Si gusta al meglio servito in un tradizionale bicchiere da whisky, liscio o con un goccio d'acqua naturale
Bestseller No. 2
The Glenlivet Founder's Reserve - 700 ml
  • Scotch Whisky a singolo malto, rappresenta a pieno lo stile The Glenlivet e l’intera regione dello Speyside
  • Omaggio al fondatore della distilleria di Glenlivet, George Smith, questo whisky invecchia prevalentemente in botti di rovere americano ex-bourbon, che conferiscono una dolcezza morbida e cremosa
  • ASPETTO: oro pallido
  • OLFATTO: delicati aromi di agrumi, in particolare arancia dolce
  • GUSTO: delicato e fruttato, con un finale di media persistenza che chiude su note di vaniglia, caramello e miele
OffertaBestseller No. 3
Cardhu Gold Reserve, Whisky Scozzese Single Malt - 700 ml con astuccio
  • Whiskey Scozzese Single Malt intenso e delizioso della famiglia Cardhu.
  • Nessun riconoscimento.
  • Piuttosto secco, con note di rovere biscottate e di cannella accompagnate da accenni di toffee e mela.
  • Servire in uno snifter largo, liscio o con un goccio d'acqua. Servire il Gold Reserve con ghiaccio per scoprire note fruttate del tutto nuove.
Bestseller No. 4
Oban 14 Anni Single Malt Scotch Whisky con Astuccio - 700 ml
  • Oban presenta questo classico Scotch Single Malt Whisky delle Highlands, una combinazione corposa di ricca dolcezza con fumo e un tocco di spezie
  • Distillato lentamente, il whisky Oban è frutto di una tradizione rimasta immutata da 200 anni; medaglia d'Oro al San Francisco World Spirits Competition 2016
  • Prodotto dal 1794 ad Oban in una delle più antiche e piccole distillerie della Scozia, questo whisky Classic Malt invecchiato per 14 anni in botti di quercia è sinonimo di carattere e qualità
  • Whisky dal carattere insolito, fumoso al palato e con un sapore di scorza d'arancia, una dolcezza intensa, miele e sentori di sale marino ed erica
  • Funziona bene come accompagnamento a frutti di mare, dando loro nuove profondità di sapore; va servito liscio, magari con un po' d'acqua fresca di sorgente
Bestseller No. 5
Talisker 18 Anni Single Malt Scotch Whisky - 700 ml
  • Creato dal mare sull'aspra isola di Skye, Talisker 18 Anni bilancia le classiche caratteristiche Talisker di fumo, sale e spezie con dolcezza e calore. Un whisky invecchiato che è ricco e morbido, ma comunque deciso
  • Con un ottimo equilibrio tra note torbate, speziate e dolci, è stato nominato nel 2007 come Il Miglior Whisky Single Malt al Mondo ai World Whiskies Awards
  • Viene maturato in una miscela di botti di rovere americano ed europeo per un minimo di 18 anni, creando un whisky ricco con note di prugne dolci, scorza d'arancia essiccata, caramello e un po' di fumo
  • Dal sapore torbato e affumicato, grazie alla torba bruciata durante il processo di maltazione; sotto il fumo, frutti di bosco e note di cereali, con un caratteristico finale pepato
  • Aggiungi un goccio d'acqua o del ghiaccio per rivelarne le intense note di prugna, scorza di arancia e toffee. È il regalo adatto per gli intenditori, per esplorare diverse profondità di sapore
OffertaBestseller No. 6
Caol Ila 12 Anni Islay Single Malt Scotch Whisky - 700 ml
  • Un single malt torbato prodotto da una remota distilleria su Islay
  • Premiato con il Double Gold sia nel 2010 che nel 2011 al San Francisco World Spirits Competition
  • Invecchiato 12 anni per raggiungere un gusto fresco, pulito, torbato e maturo
  • Accenni torbati, freschi e morbidi, arricchiti da note di olio d'oliva
  • Per gustarlo al meglio servilo liscio in un bicchiere rock, con ghiaccio o un goccio d'acqua
OffertaBestseller No. 7
Craigellachie 13 Anni Single Malt Scotch Whisky con Astuccio, 70 cl
  • Craigellachie 13 AnniSingle Malt Scotch Whisky è un Whisky dall'anima irriverente e raffinata e dal gusto deciso e gagliardo con sentori di ananas
  • Le note di vaniglia, caramello e crema ganache di Craigellachie Single Malt nascono dalla maturazione in ex botti di bourbon e sherry
  • Craigellachie Malt Whisky vanta aromi di marshmallow tostati, ananas alla griglia e mele cotte tempestate di chiodi di garofano con il retrogusto pungente e persistente di polvere da sparo
  • Craigellachie Single Malt Whisky è l'essenza dura e pura dello Speyside ma non ha niente del tipico whisky fruttato e floreale, perché rompe gli schemi con un carattere intenso, alimentato a gasolio
  • Questo Whisky Single Malt invecchiato 13 anni rende al meglio servito liscio, con ghiaccio o miscelato in un cocktail come il The Old Soul, oltre a essere il regalo ottimo per ogni amante dello Scotch

Come scegliere il tuo whisky scozzese

Da offrire a un intenditore o da degustare in buona compagnia, lo scotch whisky non è scelto a caso. Al di là delle distillerie e delle leggendarie denominazioni, ecco i criteri da tenere assolutamente in considerazione.

Criterio n° 1: Il carattere aromatico

Ogni bottiglia di whisky scozzese è una ricchezza aromatica unica che devi assaporare ogni volta che se ne presenta l’occasione. Le informazioni sulla composizione che conferisce questo carattere aromatico si trovano normalmente su ogni bottiglia, quindi puoi informarti prima di acquistare lo scotch whisky che si adatta ai tuoi gusti. Miele, con note fruttate o legnose, leggermente acide, ogni sensazione che ti porta lo scotch whisky merita che tu lo apprezzi nel suo vero valore poiché ogni bottiglia traduce una storia.

Criterio n° 2: Il tipo

Ogni tipo di whisky scozzese si distingue per le numerose fasi di lavorazione prima che raggiunga il tuo bicchiere. Gli elementi principali che fanno la differenza sono il cereale utilizzato, il processo e il luogo di produzione nonché il tempo di maturazione. Questo criterio riflette una certa classificazione dello scotch whisky, in cui le proprietà di ciascun tipo sono caratteristiche.

Criterio n° 3: Il grado alcolico

Il gusto e l’intensità dello scotch whisky sono determinati dalla sua gradazione alcolica. La scelta che farai dipende esclusivamente dalle tue affinità. In generale, un buon whisky scozzese offre una gradazione alcolica del 40% in volume. Quelle più intense raggiungono tra i 45 ei 48°. A seconda del tuo umore e dei tuoi desideri, puoi scegliere lo scotch whisky con la giusta gradazione alcolica.

Criterio n° 4: Età

L’età dello scotch whisky è spesso menzionata sulla bottiglia, ma non necessariamente. Corrisponde ovviamente al tempo di maturazione del whisky, al tempo che ha trascorso in botte prima di essere imbottigliato. Il whisky scozzese mostra l’età in numero di anni e non esiste un nome specifico derivato dall’età. Di norma, lo spirito prende il nome di “whiskey” dal tempo in cui è invecchiato per almeno tre anni. Il criterio dell’età a volte determina il prezzo di una bottiglia di whisky scozzese.

Criterio n° 5: Invecchiamento

Quando l’alcol esce dall’alambicco, è il momento per i produttori di combinare gli additivi (profumi e/o coloranti). Poi, per maturare bene, viene rinchiuso in botti di rovere per 3 anni, o anche di più per avere connotazioni migliori. Questo passaggio è il più importante nella produzione di whisky scozzese. Più è a contatto con il legno durante questi lunghi anni, più è definito nel gusto.

“Il suo whisky era così straordinario che quando lo beveva parlava scozzese”. Mark Twain

Scotch whisky: una diversità geografica

Lo Scotch whisky trae le sue proprietà dalla diversità geografica a cui è soggetta la sua fabbricazione. Ogni regione della Scozia ha condizioni diverse che influenzano la sottigliezza dello scotch whisky. Ecco queste 6 regioni e le rispettive caratteristiche.

Gli altopiani

Senza dubbio la regione più grande. È anche la più grande divisione amministrativa della Scozia. Il terreno accidentato e il clima estremamente variabile di questa regione sono fattori molto influenti sulla ricchezza del whisky scozzese che produce. Ogni suddivisione delle Highland apporta il proprio tocco alla produzione dello scotch whisky: più piccante se proviene dal nord, più affumicato se proviene dall’ovest, con note floreali o fruttate se proviene dal centro.

le pianure

Ci sono poche distillerie in questa regione. Tuttavia, il terreno collinare e il clima mite conferiscono allo scotch whisky di pianura note floreali o erbacee e un retrogusto secco e leggero. E la sua rarità tende a far salire il prezzo!

Lo Speyside

Centro dell’industria del whisky, questa regione è considerata il triangolo d’oro dello scotch whisky. Speyside, infatti, riunisce la maggior parte delle distillerie scozzesi. La presenza di numerosi fiumi e il clima temperato sono estremamente favorevoli alla coltivazione dell’orzo, dando uno scotch whisky fruttato e dolce.

Campbeltown

È la casa storica dello scotch whisky. Qui sono nate le prime distillerie scozzesi durante la rivoluzione industriale. La sua notorietà si deteriorò nel tempo con la crescita della produzione dello Speyside.

Isola di Islay

Ampia area di torbiere, questa regione trae la qualità del suo whisky dalla sua particolarità geografica. E ne ha fatto la sua specialità producendo scotch whisky particolarmente torbato, tra l’altro ben affumicato.

Scegli secondo il tuo gusto

Questa diversità delle origini dello scotch whisky si traduce in un’ampia varietà che corrisponde necessariamente ai tuoi gusti. Assaporando lo scotch whisky, farete un viaggio del gusto eccezionale, ricco di sensazioni e scoperte.

I diversi tipi di scotch whisky

Esistono 2 categorie principali di whisky scozzese: single malt e blended malt. Diamo un’occhiata più da vicino a questi 2 tipi.

Il single malt

Come suggerisce il nome, lo scotch whisky single malt proviene da un’unica distilleria. Gli unici ingredienti utilizzati sono malto d’orzo, acqua e lievito. Troviamo la produzione di single malt nelle 6 regioni della Scozia. Questo tipo di whisky scozzese si ottiene dopo distillazione in alambicchi di rame e poi invecchiato in botti di rovere per almeno 3 anni. Puoi gustarlo liscio, con cubetti di ghiaccio o con una spruzzata d’acqua.

Il blended malto

Il blended malt si riferisce all’associazione di diversi single malt provenienti da diverse distillerie. È una tecnica moderna volta a creare nuove esperienze di gusto. Il vantaggio di questa tecnica sarebbe quello di preservare più a lungo il sapore dello scotch whisky. Le proporzioni di ogni singolo malto sono studiate minuziosamente per dare una miscela dal gusto unico. Questo è spesso segnato sull’etichetta della bottiglia: se trovi un indice di età, è l’età del whisky più giovane utilizzato nella miscela.

Altri articoli scritti dai nostri esperti: