Le migliori banche professionali: confronto

OffertaBestseller No. 1
Kaufgut Apriscatole da Banco, Multicolor, Taglia Unica
  • Marca: Kaufgut
  • Prodotto di qualità
  • Pratico ed utile
Bestseller No. 2
Bestseller No. 3
Bosch Professional Banco Sega GTS 10 XC, (Ø Lama: 254 mm, Ø Foro Lama: 30 mm, 2100 watts, 230 volts, Confezione in Cartone)
  • Il banco sega GTS 10 XC di Bosch Professional: buoni risultati anche nelle condizioni d'impiego dure grazie al potente motore da 2100 Watt e alla velocità costante
  • Adattamento flessibile a pezzi di diverse dimensioni grazie a una funzione che permette di allargare e allungare il banco e alla slitta scorrevole integrata
  • La sega è concepita per tagliare a misura vari materiali, eseguire tagli longitudinali nel legno, legno composito, laminati ed altro
  • Rapida realizzazione di tagli a scomparsa grazie al cuneo divisore che non richiede l’uso di attrezzi
  • Dotazione: GTS 10 XC, lama (254 x 30 mm), adattatore di aspirazione (tubo di aspirazione non compreso), guida parallela, spingipezzo, guida angolare, vano per lama aggiuntiva, confezione in cartone
Bestseller No. 4
Bosch Professional Banco sega GTS 635-216 (banco sega GTA 560 Professional, 1 lama per sega circolare Optiline Wood, sacco raccoglipolvere, scatola di cartone) - Amazon Exclusive Set
  • Potente motore da 1600 Watt: per un'altezza di taglio fino a 70 mm e una larghezza di taglio fino a 635 mm
  • Trasporto facile e sicuro: grazie al peso ridotto (22 kg), alle impugnature ergonomiche e agli scomparti di stivaggio presenti nella struttura
  • Lavoro estremamente preciso e straordinariamente versatile: grazie al carrello scorrevole integrato, all’ampliamento in larghezza e alla prolunga
  • Elevata protezione dell'utente: grazie a bloccaggio del mandrino, funzione di avviamento graduale, protezione contro il riavvio accidentale e interruttore di sicurezza
  • Dotazione Amazon Exclusive: GTS 635-216, banco da lavoro GTA 560 Professional, 1 lama per sega circolare Optiline Wood 216 x 30 x 1,6 mm; 54Z, sacco raccoglipolvere, scatola di cartone
Bestseller No. 5
Vigor 4894510 Banco Lavoro in Legno, Marrone
  • In legno rifinito ad olio
  • Un ripiano intermedio
  • Dimensioni: 149 x 62 x 86 cm
  • Prodotto di qualità
Bestseller No. 6
AMC Bilancia elettronica digitale da banco professionale con 7 tasti di memoria con piatto realizzato in acciaio inox, 6 lcd per misura prezzo unitario, totale e peso portata max 40 kg divisione 2g
  • Alimentazione con cavo corrente o batteria
  • Dimensioni del piatto in acciaio inox 33x23 cm
  • Con 4 tasti memoria per selezionare velocemente la taratura
  • Portata massima di 40 kg con divisione di 2g
  • Sei display totali, divisi tra il lato cliente e lato operatore.
Bestseller No. 7
Bosch Professional BITURBO Banco sega a batteria GTS 18V-216 (Ø lama 216, incl. sacchetto raccoglipolvere, banco GTA 560, batterie e caricabatteria non incluse, confezione di cartone)
  • Il nuovo motore brushless ad alte prestazioni in combinazione con le batterie ProCORE18V (min. 5,5 Ah per la massima potenza) offre prestazioni paragonabili a quelle di un utensile a filo
  • Elevata capacità di taglio per tutte le principali applicazioni: grazie al design ottimizzato; altezza di taglio 70 mm e larghezza di taglio 635
  • Ergonomicità e leggerezza: Design leggero, impugnature ergonomiche, alloggiamento protetto per la guida e copertura di protezione per le lame facilitano il trasporto
  • Professional 18V System. Prestazioni eccezionali. Massima libertà. Tutte le batterie sono compatibili con gli utensili Bosch Professional in commercio della stessa categoria di tensione.
  • Dotazione: GTS 18V-216, sacco raccoglipolvere, banco da lavoro GTA 560, confezione in cartone

Come scegliere la tua banca professionale

Ecco i parametri da considerare per trovare una banca che soddisfi le tue esigenze e quelle della tua attività.

Criterio n° 1: I servizi offerti

Oltre alle tradizionali operazioni bancarie, le banche offrono prodotti assicurativi, consulenze personalizzate, prestiti, bonifici internazionali e servizi online. Questi servizi sono importanti anche per la vita quotidiana di alcune aziende e per le attività dei professionisti.

Criterio n° 2: Spese di tenuta del conto

Le spese bancarie inerenti ai conti aziendali possono essere gratuite o raggiungere diverse migliaia di euro al mese. Man mano che la tua attività cresce, aspettati commissioni piuttosto elevate! Tuttavia, puoi limitare queste commissioni e mantenerle il più basse possibile scegliendo la banca e il conto corretti. Inoltre, la maggior parte delle principali banche offre conti correnti con canone mensile. Ma queste spese possono essere oggetto di rinuncia a condizioni.

Criterio 3: carte di debito flessibili

Se hai intenzione di espandere la tua forza lavoro, potrebbe essere una buona idea dare ad alcuni dipendenti una carta di debito o di credito. In effetti, la maggior parte delle banche e delle cooperative di credito offre la possibilità di aggiungere ulteriori titolari di carta e di scegliere un anticipo in contanti o un limite di acquisto per ciascuna carta. Tieni presente che alcune banche addebitano questo servizio mentre altre no.

Buono a sapersi

Nel caso in cui tutte le banche si rifiutino di aprire il tuo conto professionale, hai il diritto di appellarti alla Banque de France. Quest’ultimo nominerà una banca che avrà l’obbligo di aprire un conto professionale per la tua attività.

Criterio n° 4: Prezzi

Le spese bancarie variano da uno stabilimento all’altro. Devi tenerne conto per scegliere la banca migliore che soddisfi le tue aspettative e la tua situazione. Pertanto, assicurati di conoscere le spese di mantenimento del conto, le spese di trasferimento, il costo della carta bancaria, il prezzo dei servizi online, il prezzo del libretto degli assegni e le penali per scoperto (scoperto).

Conto professionale: obblighi e commissioni classici

Apertura di un conto professionale e obblighi

  • Le persone giuridiche (EURL, SARL, SAS, SA, SASU, ecc.) sono tenute ad aprire un conto professionale a loro nome per poter essere iscritte al Registro del Commercio e delle Imprese (RCS).
  • Le singole imprese (microimprenditori, liberi professionisti, artigiani, commercianti) sono obbligate a separare i propri conti personali e professionali.
  • Le singole società senza persona giuridica EIRL (Imprenditore individuale a responsabilità limitata) devono avere un conto bancario a loro nome, seguito dalla dicitura “EIRL” (esempio: Julien Dupuis EIRL)

Conto professionale e commissioni classiche

  • Spese di tenuta del conto

Le spese di tenuta del conto sono generalmente comprese tra 20 e 50 € HT al mese, a seconda della banca.

  • La commissione per il movimento

Le commissioni di movimento si applicano solo ai conti professionali e sono calcolate sul valore delle transazioni effettuate sul conto, indipendentemente dal saldo disponibile. Variando dallo 0,5 al 2% o almeno tra 5 e 15 €, a seconda della banca, la commissione per i conti professionali è fissata dalle banche e applicata all’importo totale delle transazioni. Queste commissioni si riferiscono a spese di prelievo, bonifici effettuati dalla banca su ordine del titolare del conto, versamenti di assegni e libretti di assegni, commissioni su commissioni all’estero, ecc.

  • Accesso ai servizi online

Tale accesso è addebitabile presso le banche tradizionali e i relativi costi possono raggiungere i 30 € al mese.

  • Una carta bancaria per professionisti

Questa è la carta utilizzata per prelevare denaro dagli sportelli automatici. Le tasse annuali per l’utilizzo di questa carta possono variare da 80 a 180 €.

  • Costi relativi all’acquisto o al noleggio di un terminale di pagamento elettronico per la sua attività

Tali commissioni includono il costo dei materiali e le commissioni sulle transazioni effettuate dal terminale.

  • Assicurazione in caso di smarrimento o furto di mezzi di pagamento

Sebbene la sottoscrizione di queste assicurazioni sia facoltativa, i professionisti hanno tutto l’interesse a sottoscriverle. Tale contratto assicurativo dura generalmente un anno e si rinnova tacitamente ogni anno.

Ricordare

I costi di gestione di un conto bancario per un’impresa sono compresi in una fascia di prezzo abbastanza ampia. Si va da 7 a 380 € al mese a seconda della banca e del tipo di offerta che propone.

Altri articoli scritti dai nostri esperti: