I migliori quad omologati: confronto

Bestseller No. 3
GT-LUX Quad Motore Moto Elettrico ATV MINIQUAD 36V 1000W Monster Rally (Arancio)
  • Motore 36v 1000w - 3 Batteria 12v 12AH - Trasmissione a catena
  • 3 Velocita selezionabili 8/15/25 km/h - Velocità max 30 km/h (in modalità libera)
  • Autonomia a piena carica 28 km - Durata gioco 2-3h - 4 ruote dentate off road 6"
  • freni a disco anteriori e posteriori - Marcia avanti e marcia indietro
  • Carica in 8h - Dimensioni: 102*51*76 CM - Peso: 53 Kg - Carico max 120 Kg -
Bestseller No. 6
Per guidare ora Los Quad, quad, motore fuoristrada Maglietta
  • Viaggiamo ora o qualcosa? Questa divertente frase è perfetta per ogni atleta e pilota di quad durante la guida in pista o fuoristrada nel fango.
  • Il design Motorsport è un ottimo regalo per il pilota nel tuning del motore. Indossa la maglietta durante lo sport sul motocross.
  • Leggera, taglio classico, maniche con doppia cucitura e orlo inferiore

Come scegliere il tuo quad approvato?

Come tutti i veicoli, il quad è in continua evoluzione. È quindi normale che tu abbia qualche difficoltà a scegliere il modello che ti soddisferà. Tuttavia, ci sono alcuni criteri che possono aiutarti a scegliere.

quad omologati per strada

Criterio n° 1: Utilizzo

Ogni modello quad omologati per strada soddisfa esigenze specifiche. Quindi, devi scegliere il tuo modello in base all’uso che gli sarà dedicato. Se hai intenzione di guidarla su strada, il modello stradale è l’opzione migliore a tua disposizione. Tuttavia, va notato che il quad da strada omologati è meno versatile degli altri modelli. Se invece avete intenzione di fare delle escursioni, potete optare per un quad da diporto. Infine, per partecipare alle competizioni, il quad sportivo è una scelta ovvia.

Ci sono anche quad per bambini che sono più piccoli dei quad per adulti e hanno rinforzi di sicurezza.

Criterio n° 2: La cilindrata

La scelta della cilindrata viene fatta tenendo conto del tuo livello, dell’uso che intendi per il tuo quad e dei tuoi desideri. Se sei un principiante, un quad da 300 cc è più che sufficiente. Infatti, la scelta di un grande dislocamento non è consigliabile, perché richiede capacità di gestire traversate complicate ed è più adatta a piloti esperti. Per il turismo, i quad da 300 e 450 cc possono darti abbastanza potenza per attraversare terreni impervi. Per quanto riguarda i modelli che vanno oltre i 400 cc, meglio dedicarli ad usi professionali.

Criterio n° 3: Trasmissione

Il tipo di trasmissione divide i quad in due categorie: modelli con cambio e modelli con cambio automatico. Il cambio utilizza un motore con una frizione sul lato sinistro del manubrio e un selettore a pedale sinistro. Questo tipo di quad offre cinque velocità.

Il quad con cambio automatico è più maneggevole rispetto alla prima categoria. Molto spesso, ha una funzione inversa. Il rovescio della medaglia è che è più costoso del modello con cambio.

Criterio n° 4: Il tipo di motore

Il motore termico è l’equipaggiamento tradizionale del quad. Funziona con l’aiuto di un fenomeno di combustione. Il più grande svantaggio di questo tipo di motore è che emette gas dannosi per l’ambiente e che non sa essere discreto. L’evoluzione della tecnologia ha portato alla comparsa dei quad elettrici senza però spiazzare i modelli con motore termico. Un quad elettrico funziona con una batteria carica di elettricità. Se vuoi guidare tranquillamente, questo modello fa per te. Inoltre, preserva l’ambiente e come bonus non corre il rischio di surriscaldarsi. Il quad elettrico, invece, è poco potente e sono i modelli per bambini i più numerosi a beneficiare di questa tecnologia.

Criterio n° 5: Approvazione

Non puoi guidare il tuo quad su strade pubbliche se non è approvato. L’omologazione non riguarda il modello del veicolo, ma le sue caratteristiche. Pertanto, quad utilitari, stradali o sportivi possono tutti ottenere l’omologazione. Per poter guidare un quad omologato, devi avere una patente B, A2, A1 o AM. D’altra parte, se vuoi un quad riservato a terreni privati, un quad non approvato farà il trucco. In questo caso, non avrai bisogno di una registrazione o di una carta grigia. Tuttavia, devi comunque dichiarare il tuo quad in modo che possa avere un numero di identificazione.

Cosa dovresti fare dopo aver acquistato il migliori quad?

Questo è tutto ! Sei l’orgoglioso proprietario di un nuovo quad. Dal momento che non hai idea di cosa farne, avrai bisogno di qualche consiglio prima di testare la tua macchina su strada. Ci sono ovviamente le procedure amministrative, ma anche le buone pratiche da adottare.

  • Possedere un certificato di registrazione: Il rivenditore deve fornirti un certificato di registrazione provvisorio valido per 1 mese al momento dell’acquisto del tuo quad. Trascorso questo tempo, dovresti sostituirlo con un certificato ufficiale. Per fare ciò è possibile avvalersi della consulenza di un funzionario ministeriale incaricato dal Ministero dell’Interno che ne farà richiesta alla Prefettura. Puoi anche recarti direttamente a questo organismo con un modulo cerfa n° 13749*03 che hai ottenuto dal venditore con un documento di identità, prova di domicilio e fattura di acquisto. L’opzione più semplice è una richiesta via mail. Il tuo certificato dovrebbe arrivare 1 mese dopo l’invio del file
  • Fai un’assicurazione : Devi assicurare il tuo quad per poter guidare su strade pubbliche. Non devi aspettare che ti venga rilasciato il certificato di registrazione. Puoi iniziare perfettamente il processo con il tuo certificato provvisorio. Tuttavia, l’assicuratore richiede che tu invii loro una copia del documento formale il prima possibile.
  • Acquista l’attrezzatura giusta : Come per le due ruote, avrai bisogno di un casco e altri accessori per poter guidare in sicurezza. Inoltre, indossare il casco è obbligatorio se si vuole evitare sanzioni. Dovresti anche indossare guanti, stivali specifici, protezioni diverse per gomiti e ginocchia, ecc.

Per tua informazione

Avrai solo bisogno di una patente AM o BSR per guidare un quad da 50 cc. I motori più grandi richiedono il possesso di una patente B. Soprattutto, non dimenticare di assicurare il tuo quad prima di metterti in viaggio.

I diversi tipi di quad omologati

In origine, il quad è stato progettato per i lavori agricoli. Poi si è evoluto in un hobby artigianale. Attualmente, ci sono diverse categorie di quad per usi diversi.

Il quad sportivo

quad stradali omologati

Il quad sportivo è il modello più antico. È stato commercializzato per la prima volta negli anni 80. Il quad sportivo è facile da riconoscere grazie alle sue piccole dimensioni, ma è destinato agli adulti. È dotato di due ruote motrici e di un cambio meccanico la cui trasmissione è a catena. Il quad sportivo offre prestazioni migliori rispetto al modello di utilità in quanto ha una velocità massima più elevata. Per la sua aggressività, il suo utilizzo è riservato a piloti sportivi con una grande esperienza.

Il quad di utilità

migliori quad

Il quad di utilità è il modello più popolare e popolare. Tuttavia, deve la sua popolarità non al suo lato di utilità, ma alle prestazioni che offre. Ha infatti una grande cilindrata e una cilindrata da 125 a 1000cc. E’ dotato di portapacchi e solide protezioni. Questa categoria è disponibile in due modelli. Ci sono quelli con due ruote motrici e quelli con quattro. Estremamente maneggevole, il quad è il veicolo preferito degli agricoltori. Può anche rendere felici gli escursionisti poiché con la sua trazione integrale nessun terreno può superare questa macchina.

Il quad per il tempo libero

quad omologato alla circolazione stradale

Apparsa nel 2000, questa categoria si colloca tra il quad sportivo e il quad utility. Il quad ricreativo ha all’incirca le stesse dimensioni del quad di utilità, ma con un design più moderno come il quad sportivo. Ha la velocità automatica e può avere due o quattro ruote motrici. Il quad per il tempo libero è destinato principalmente all’escursionismo, il che non gli impedisce di essere approvato per l’uso su strada. È il modello ideale per imparare a guidare i cambi automatici.

Altri articoli scritti dai nostri esperti: