I migliori videotelefoni: confronto

Bestseller No. 2
Videotelefono tocco WelcomeEye
  • 7 pollici
  • Badge RFID.
  • Touch
  • Riferimento fornitore Philips: 531001
  • Videocitofono 7" touch ad alta qualità dell'immagine e alto livello di sicurezza.

Come scegliere il tuo videotelefono

L’installazione di una sicurezza all’avanguardia è buona, ma scegliere il videocitofono giusto per il tuo ambiente è meglio. Ecco i criteri da tenere in considerazione per trovare il dispositivo migliore.

Criterio n° 1: Wired o wireless?

I videocitofoni wireless si configurano rapidamente. Inoltre, i danni al cancello o al telaio della porta rimangono minimi. Ma potresti avere cattive trasmissioni in caso di maltempo. E per i posti esterni con rilevamento del movimento o attività del campanello più frequenti, la durata della batteria può essere notevolmente ridotta.

I videocitofoni cablati rappresentano un’alternativa al problema dell’autonomia limitata. Tuttavia, smetteranno di funzionare in caso di interruzione di corrente. Questi campanelli sono anche più difficili da installare, soprattutto se sei un principiante del fai da te o non disponi già di un campanello cablato esistente.

Criterio n° 2: Qualità visiva

Lo schermo del videocitofono o del videocitofono deve fornire una buona qualità dell’immagine giorno e notte. Poiché il dispositivo viene utilizzato per sapere chi sta suonando il campanello, potresti anche distinguere la persona in questione! Idealmente, dovresti optare per un sistema con uno schermo da 7 pollici e una fotocamera in grado di filmare giorno e notte.

La risoluzione delle immagini è della massima importanza. Affinché un videotelefono sia utile, la sua fotocamera deve fornire immagini chiare e nitide. Maggiore è la risoluzione, migliori sono le immagini. Alcuni modelli offrono una risoluzione di soli 480p, mentre altri possono raggiungere i 1080p. Sappi che l’alta risoluzione fa rima con prezzo esorbitante!

Criterio n° 3: Registrazione

È interessante avere un videotelefono che registra le visite in tua assenza. Il dispositivo si attiverà automaticamente se non rispondi. E un segnale si accende per avvisarti della visita. È molto utile sapere chi è passato durante la giornata. Questo ti informa e ti aiuta a reagire in modo appropriato.

Alcuni modelli sono dotati di rilevatori di movimento. Se la sicurezza è una priorità, questa funzione ti interesserà. Per andare ancora oltre, alcuni videotelefoni consentono di monitorare un’area specifica ignorando le altre. Se vivi in ​​una strada trafficata, questa funzione potrebbe tornare molto utile.

Angolo di visione

Questa è la dimensione dell’area che la telecamera della postazione esterna può catturare. Dovrebbe essere il più ampio possibile. Un angolo di visione di 90 ° mostrerà solo l’area davanti al palco e solo leggermente ai lati. Un angolo di visione di 180 ° mostrerà l’area direttamente davanti al giradischi, così come ai lati. Alcuni videotelefoni offrono un angolo di visione di 120°, altri arrivano fino a 180°.

Criterio 4: qualità audio

Un buon videocitofono non è nulla se non permette di comunicare con i visitatori senza aprire la porta. La maggior parte dei modelli ti consente di parlare con le persone e ascoltarle. Chi vive in una strada trafficata potrebbe scegliere un sistema audio con cancellazione del rumore. Quindi sentirai i visitatori nonostante la presenza di un’auto o di un tosaerba nelle vicinanze.

Criterio n° 5: Apertura remota del cancello e opzioni aggiuntive

Quando acquisti il ​​tuo citofono o videocitofono, assicurati che sia possibile collegarlo ad un cancello motorizzato. Questa funzionalità è un grande vantaggio. Potrai infatti aprire il portale dall’interno. Ciò è particolarmente utile in caso di maltempo, consentendo ai visitatori di entrare in macchina senza uscire sotto la pioggia.

I videocitofoni possono offrire una scelta di toni di chiamata per un uso più piacevole. A volte è possibile registrare un messaggio personalizzato per avvisare i visitatori della tua assenza quando squillano. Queste diverse opzioni possono costituire un criterio di scelta, purché il prezzo non aumenti eccessivamente.

Come installare un videocitofono?

Il posto esterno

Nelle istruzioni, si consiglia spesso di posizionare l’obiettivo della fotocamera 1,6 m da terra. Insistiamo in particolare per non confondere l’obiettivo e la parte superiore del palco. È a questa altezza che potrai vedere il volto della persona che viene a casa tua.

Se possibile, evitare di posizionare la fotocamera di fronte al sole. Questo rischia di mascherare il visitatore. Nel tempo, la plastica protettiva della lente diventa opaca se esposta al sole. E se non puoi fare diversamente, installa una visiera che mascheri sufficientemente il sole sopra il posto esterno.

Si noti inoltre che la maggior parte dei posti esterni è certificata IP44. Ciò significa che sono protetti contro determinati urti ma soprattutto contro gli spruzzi d’acqua e la pioggia. Nonostante questo, non esitate a posizionare una guarnizione in silicone sul retro della piastra. Ciò impedirà all’acqua gocciolante di entrare nel dispositivo e causare cortocircuiti.

Il cablaggio

Questo è estremamente importante se stai installando un videocitofono cablato. La lunghezza del cavo deve coprire la distanza tra il posto esterno e il monitor all’interno della casa. Tieni presente che questa distanza non dovrebbe non superare mai i 100 m, a rischio di alterare le trasmissioni. Entro 25 m è possibile utilizzare il cavo telefonico. Oltre a ciò, optare per sezioni di 1,5 mm². Ricordarsi di controllare la polarità durante il cablaggio. Infatti, se si invertono le polarità dei fili che collegano il monitor e la scheda, il sistema non funzionerà.

Cibo

Per non perdere tempo a correggere il cablaggio, testarlo prima di collegare il posto esterno. Per evitare effetti di feedback, fare una caduta del cavo di 2 o 3 m. Collegalo come richiesto nelle istruzioni e controlla se funziona. Ciò consente anche di rilevare difetti di fabbricazione e quindi restituire il videocitofono. Una volta effettuato il cablaggio in tutto l’impianto, non resta che alimentarlo.

Ambientazione

Nel caso di videocitofoni cablati e wireless, non c’è molto da configurare oltre a suonare e aprire il cancello. Dovrai invece familiarizzare con il funzionamento del videotelefono (avviso di presenza, suoneria, orientamento della telecamera, ecc.).

Per videocitofoni connessi e RFID, l’applicazione dedicata deve essere installata su uno smartphone. Quindi, dovrai configurare la sensibilità del posto esterno, la suoneria, l’orientamento della telecamera, le registrazioni in caso di assenza, l’apertura del cancello o la ricezione delle chiamate.

Attenzione al cavo del trasformatore

Alcuni produttori di videotelefoni ti permetteranno di tagliarlo per un’installazione più semplice. Ma in caso di cattiva connessione, potrebbe danneggiare il videocitofono. Questo di fatto invaliderà la garanzia.

I diversi tipi di videocitofoni

Esistono quattro tipologie di videocitofoni o citofoni con display video:

Videocitofoni cablati

È il tipo di videocitofono più comune sul mercato. È anche il più economico. Il suo principale punto di forza è l’affidabilità delle sue trasmissioni. La distanza massima tra il monitor e il posto esterno è generalmente di 100 m. Oltre a ciò, il segnale trasmesso sarà troppo alterato e il video e l’audio presenteranno dei difetti. Per l’installazione, la sua facilità dipenderà dalle tue abilità fai-da-te.

Benefici :

  • Trasmissioni affidabili, anche in caso di maltempo
  • Collegamento possibile fino a 100 m
  • Prezzo

Svantaggi:

  • Non facile da installare
  • Troppi difetti di suono e immagine oltre i 100 m

Per chi è ?

Se disponi già di un’installazione o di un cicalino esistente, puoi utilizzare i cavi esistenti per installare il nuovo dispositivo. La comunicazione non verrà interrotta. È anche la scelta migliore per acquistare a buon mercato.

Videocitofoni senza fili

Questo tipo di videocitofono non utilizza il cavo tra il posto esterno e il monitor. Ciò non toglie però che sia sprovvisto di fili, compreso il trasformatore del monitor, e nemmeno di una scatola elettronica remota per il posto esterno. Oggi la maggior parte dei videotelefoni senza fili comunica tramite modulazione digitale, un po’ come il TNT. La portata media è di 300 m, ma diminuisce a seconda degli ostacoli presenti.

Benefici :

  • Portata maggiore rispetto ai videocitofoni cablati
  • Facile da installare
  • Più estetico

Svantaggi:

  • La portata diminuisce in presenza di ostacoli
  • Alcune funzioni non sono disponibili se il posto esterno è alimentato da batterie (modalità spia, contatto pulito, ecc.)

Per chi è ?

Se la distanza è maggiore di 100 m, o se è impossibile scavare una trincea per far passare un cavo, optare per un sistema wireless. Se non c’è alimentazione vicino al cancello, sarà necessario utilizzare le batterie, da sostituire circa una volta all’anno.

Videocitofoni connessi

Distinguiamo solo la versione platino e la versione cablata. In termini di installazione, la prima menzionata è più semplice. È adatto per piccoli giardini o vicino all’ingresso. La versione cablata si adatterà meglio se hai già avuto un videotelefono. Altrimenti, dovrai tirare i cavi. Ma qualunque sia la versione del videotelefono connesso, la sua efficacia dipende soprattutto dal tuo smartphone. Ciò riguarda in particolare la velocità delle connessioni e la ricezione delle chiamate.

Benefici :

  • Può essere gestito da uno smartphone
  • Perfetto per piccoli giardini (versione WiFi) o per sostituire un vecchio videocitofono (cablato)
  • Consentono di ricevere chiamate

Svantaggi:

  • Le prestazioni dipendono da quelle del tuo smartphone
  • Le app dedicate consumano molta batteria
  • Prezzo

Per chi è ?

Se hai una connessione a banda larga o un piccolo giardino, i videotelefoni collegati saranno molto interessanti. Tieni presente che dovrai tenere il tuo smartphone costantemente acceso e nelle vicinanze.

Videocitofoni RFID

Questo videocitofono è molto pratico se hai bambini. Viene infatti venduto con badge RFID e può gestire un badge per ogni membro della famiglia. Questi danno accesso alla casa senza telecomando o codice digitale. Basta passarli davanti all’obiettivo della telecamera del posto esterno. Questo aprirà il cancello o una serratura.

Benefici :

  • Sistema molto sicuro
  • Possibilità di associare badge RFID aggiuntivi

Svantaggi:

  • Alto prezzo
  • Fai attenzione a non perdere il tuo badge RFID!

Per chi è ?

Se per te la sicurezza è fondamentale, opta per i videotelefoni RFID. I badge RFID consentono in particolare di accedere alla casa senza codice digitale o telecomando, anche quando in casa non c’è nessuno. Ma non perdere il distintivo.

Altri articoli scritti dai nostri esperti: