I migliori forni di pirolisi: confronto

Bestseller No. 1
Siemens HB573ABR0 - Forno pirolisi da incasso a pirolisi nero e acciaio inox, multifunzione, calore rotante, 71 litri, porta fredda (4 vetri), classe energetica A
  • Pulizia pirolisi
  • Volume: 71 l
  • 5 modalità di cottura + 10 programmi automatici
  • Classe di efficienza energetica: A
  • Illuminazione alogena
OffertaBestseller No. 2
Bosch Elettrodomestici HBA574BR0 Forno, 3600 W, 71 Litri, Acciaio Inossidabile
  • Classe Energetica: A
  • Cottura HotAir 3D: risultati perfetti di cottura grazie alla distribuzione omogenea del aria al interno della cavità, che consente di cucinare fino a 3 livelli allo stesso tempo.
  • Programmi automatici di cottura: cucinare sarà semplicissimo grazie ai programmi con impostazioni già preselezionate.
  • Display digitale LED rosso: facile e comodo da utilizzare.
  • Autopulizia pirolitica
Bestseller No. 3
Bestseller No. 4
Whirlpool AKZ96290WH - Forno Pirolisi a Incasso Pirolisi Bianco - Multifunzione - Calore Rotante o pulsata - 73 Litri - Porta Fredda (4 vetri) - Classe energetica A+
  • Classe energetica A+
  • Dimensioni incasso (A x L x P in cm): 60 x 56 x 55
  • Volume della cavità (in litri) 73 l
  • Pulizia pirolisi
  • Calore pulsato
OffertaBestseller No. 5
Miele H 2265-1 BP - Forno Elettrico Pirolitico da Incasso, A+, 76 Litri, Ventilato, Funzione Pirolisi, Acciaio Inossidabile, Nero/Acciaio, 59.5 x 59.6 x 56.9 cm
  • Easycontrol classico e semplice: le modalità e le impostazioni vengono selezionate mediante manopole a scomparsa; le informazioni sullo stato, come ad es; la durata impostata, sono visualizzate su un display a 7 segmenti
  • Dotazione pirolitica meno energie spese in pulizia: pulizia automatica ad alte temperature del vano cottura sporco
  • Vano cottura da 76 l più spazio: la suddivisione progettata del vano cottura consente di sfruttarlo in modo efficace
  • Frontale freddo protezione da ustioni: il forno rimane relativamente freddo, anche sull'esterno dello sportello
  • Cleansteel acciaio inossidabile anti-impronte: la superficie è protetta e rende inutile l'uso di prodotti specifici per la pulizia
Bestseller No. 6
Siemens HB573ABV0 - Forno Pirolisi da incasso Pirolisi bianco, multifunzione, calore rotante, pulsato, 71 litri, porta fredda (4 vetri), classe energetica A
  • Pulizia pirolisi
  • Volume: 71 l
  • 5 modalità di cottura + 10 programmi automatici
  • Classe di efficienza energetica: A
  • Illuminazione alogena
OffertaBestseller No. 7
Miele H 7364 BP, Forno Elettrico con Aggiunta di Vapore, A+, 76 Litri, Perfect Clean, 30°-300°, Funzione Pirolisi, Progr. Automatici, Sonda Termometrica, WiFi Connectivity, Acciao Inox
  • Display con testi in chiaro e comandi a sensore – DirectSensor S
  • Pulire senza fatica - Dotazione pirolitica
  • Impasti super soffici, croste dorate – Cottura con vapore
  • Gli alimenti non cuociono eccessivamente – TasteControl
  • Per apparecchio con connessione WLAN – [email protected]

Come scegliere il tuo forno a pirolisi

Il forno di pirolisi è progettato per ridurre drasticamente il tempo e l’energia spesi per la pulizia. Oltre a questa funzione autopulente, questo tipo di apparecchio presenta anche molti vantaggi che variano a seconda del modello, che possono complicare la scelta del prodotto. Per facilitarti le cose, ecco i criteri di base da tenere in considerazione durante le ricerche:

Criterio n° 1: Tipo di installazione

Avrai la possibilità di scegliere tra un modello da incasso o integrato (autoportante). Inutile dire che la vostra scelta dovrà essere dettata dalla disposizione della vostra cucina. Se vuoi un modello da incasso, dovrai dedicargli una nicchia per installarlo correttamente. Il forno da incasso necessita inoltre di alcune regolazioni aggiuntive per essere pienamente operativo. Con un forno integrabile, invece, non resta che trovargli posto sul bancone o altrove e il gioco è fatto.

Criterio n° 2: Funzioni e applicazioni

La maggior parte dei forni di pirolisi attualmente disponibili incorpora tecnologie che rendono la vita più facile per l’utente. Questi includono l’Home connect sul BOSCH HBG5780S6 che consente il controllo remoto del tuo forno tramite il tuo smartphone. Fornisce anche le ultime tendenze culinarie e ti mette in contatto con un tecnico in caso di problemi tecnici sul tuo dispositivo.

Criterio n° 3: Volume

La capacità di un forno è uno dei criteri essenziali da tenere in considerazione. In effetti, questo determina le possibilità a tua disposizione in termini di quantità di cibo da mettere nel forno. Se stai cucinando per una famiglia numerosa, dovresti privilegiare elettrodomestici di grande capacità con un volume minimo di 70L.

Criterio n° 4: Consumo energetico

Anche il consumo energetico di un forno è un criterio essenziale da considerare, soprattutto se si tratta di un modello elettrico. Questo criterio è essenziale per poter stimare le spese giornaliere destinate all’utilizzo del dispositivo al fine di evitare sprechi sfruttando al massimo il dispositivo. In generale, un dispositivo con una classe energetica A è perfetto, A+ sarebbe l’ideale.

Criterio n° 5: Il marchio

Quando si acquista un elettrodomestico, è essenziale tenere conto dell’esperienza del marchio. In generale, dovremmo concentrarci sui marchi più popolari, quelli che hanno già dimostrato il loro valore con i consumatori. Oltre a distribuire dispositivi di qualità, offrono le migliori garanzie e assistenza tecnica. Inoltre, per essere calmi, devi prestare attenzione al marchio.

Forno a pirolisi: economico o no?

La pirolisi è un programma di pulizia che semplifica la vita eliminando la fatica della pulizia post-cottura. Tuttavia, come spiegato in precedenza, questa funzione richiede l’uso di una quantità aggiuntiva di energia, che può scoraggiare gli ambientalisti, perché questa spesa è ancora significativa.

Da notare che questo tipo di forno ha pareti più spesse che non solo garantiscono una completa pulizia all’interno dell’apparecchio, ma riducono anche le perdite di energia durante la cottura. Ciò compensa le spese generate dalla pirolisi, riducendo al contempo lo sforzo speso per la pulizia. In breve, in questo programma di pulizia, vincono sia l’utente che l’ambiente.

I diversi tipi di forni di pirolisi

I vari forni di pirolisi attualmente disponibili possono essere classificati nelle seguenti due tipologie di apparecchi: modelli da incasso e modelli integrati. Concentrati su questi due tipi:

Forno di pirolisi incorporato

Il modello di forno a pirolisi da incasso si differenzia dall’integrato per la sua installazione in cucina. Gli elettrodomestici da incasso si inseriscono all’interno dei mobili della cucina, rendendoli elettrodomestici esteticamente pratici. I forni da incasso permettono di avere una cucina dal design ricercato dove si integrano perfettamente nell’arredamento.

I forni di pirolisi da incasso sono molto popolari sul mercato. Nella nostra selezione abbiamo scelto la SIEMENS HB675G0S1 INOX e la Electrolux EOF6P40VX0, due modelli che appartengono a questa categoria.

Forno di pirolisi integrato

Come spiegato nel paragrafo precedente, il forno pirolisi da incasso si differenzia essenzialmente dai modelli integrati per la resa estetica in cucina. Il forno da incasso è molto discreto e quasi invisibile, mentre il modello da incasso è facilmente individuabile. La differenza sta anche nella ventilazione.

Il modello da incasso, infatti, è dotato di uno speciale sistema di ventilazione che ne consente l’incasso, a differenza del forno a libera installazione. Anche i modelli da incasso o indipendenti sono molto popolari. Il BOSCH HBG5780S6 e l’HOTPOINT FA2 540 P IX HA rientrano in questa categoria.

Altri articoli scritti dai nostri esperti: