Le migliori radiosveglia: confronto 2021

Bestseller No. 1
JBL Horizon 2 DAB Radiosveglia Digitale - Cassa Altoparlante Wireless Bluetooth con Radio DAB / DAB+ e FM, Luce LED Ambiente, Display LCD, 2 Porte USB per Ricarica di Dispositivi, grigio
  • Svegliarsi con il potente suono JBL Pro Sound: con luce ambientale a LED e radio DAB, DAB+ e FM, lo speaker radiosveglia wireless JBL Horizon 2 è l'accessorio perfetto per qualsiasi camera da letto
  • Con la radiosveglia portatile senza fili JBL potrai svegliarti con le stazioni radio DAB, DAB+ e FM preferite facili da sintonizzare con 3 pulsanti di preselezione, display LCD e manopola di controllo
  • Con un design arrotondato e un tessuto elegante, Horizon 2 si abbina a qualsiasi arredamento; il sensore di luce regola automaticamente la luminosità per adattarsi all’illuminazione della stanza
  • Con lo speaker sveglia JBL è possibile riprodurre musica dalle playlist o dai servizi di streaming preferiti tramite Bluetooth; 2 porte USB per la ricarica di smartphone, tablet o altri dispositivi
  • Articolo consegnato: 1 x JBL Horizon 2 DAB Radiosveglia Digitale e FM con Diffusore Bluetooth, Luce Ambientale a LED, Trasformatore, Antenna Pigtail, Scheda Sicurezza, Garanzia, Guida Rapida
Bestseller No. 2
Auna Radio Portatile, Radio DAB con Bluetooth e Lettore CD, Radio FM/DAB/DAB+, Sistema Stereo AUX, Radio Dab Casa con Display LCD, Telecomando, Streaming Spotify & MP3, Radio Vintage con 2 Casse
  • MUSICA E BLUETOOTH OVUNQUE: Questa radio dab portatile può essere utilizzata ovunque grazie ai suoi due altoparlanti RMS rimovibili per ore di musica continua. La radio dab è alimentata ad elettricità e include un adattatore per uso quotidiano.
  • GODITI I TUOI VECCHI CD: Il rock non morirà mai e nemmeno i tuoi vecchi album. Non sbarazzartene e ascolta le tue canzoni preferite del passato. Questa radio portatile può riprodurre tutti i tuoi album classici e leggere CD MP3 e altro.
  • SCEGLI TRA 10.000 STAZIONI: Questa radio Bluetooth dab portatile è ti da accesso a 10.000 stazioni per darti massima scelta su cosa ascoltare. Oltre che come normale radio DAB, può essere utilizzata anche come radio FM, DAB+ e radio internet WiFi.
  • STREAMING COMPLETO: Questa radio portatile bluetooth, funge anche da potente cassa Bluetooth/AUX per uno streaming wireless completo. La nostra radio fm con lettore CD si connette a Spotify per accedere a 40M di brani e podcast e all'app UNDOK.
  • UN PONTE TRA PASSATO E FUTURO: Il design contemporaneo si inserisce perfettamente nelle case che abbracciano un futuro digitale, con un occhio al passato. Riscopri la passione per i tuoi vecchi album e CD con questa radio portatile ricaricabile.
Bestseller No. 3
Mebus - Sveglia analogica Radio in plastica, Colore: Nero
  • Radiosveglia – si imposta completamente automaticamente
  • Termometro interno – °C o °F
  • Visualizzazione della data
  • Retroilluminazione
  • 2 sveglie e ripetizione della sveglia

Come scegliere la radiosveglia

Affinché la tua radiosveglia svolga le sue funzioni e ti tiri con calma dalle braccia di Morfeo, ricordati di scegliere quella giusta tenendo conto di questi pochi criteri.

Criterio n° 1: Facilità d’uso

Innanzitutto, lo scopo principale di una radiosveglia è dire l’ora e svegliarti. È quindi importante optare per un modello che sia facile da usare. Sarebbe inconcepibile voler modificare alcune impostazioni, come l’ora in cui ti vuoi svegliare, e non sai come. Tieni presente che semplicità non significa sempre meno qualità. E anche se il modello offre diverse funzionalità, è consigliabile verificare preventivamente che il loro utilizzo sia intuitivo e facile.

Criterio n° 2: Un ottimo risveglio

Contrariamente a quanto pensavamo, ci sono molti modelli che sono ai vertici in termini di funzioni e design, ma che lo sono molto meno in termini di suono. Poiché è il suono della sveglia che dovrebbe svegliarci, è meglio se è un suono migliore. Verifica che il modello sia prima di tutto un’ottima sveglia.

Criterio n° 3: Doppia alimentazione e basso consumo

È sempre meglio avere due sistemi di alimentazione. Sì, puoi sempre scegliere una radiosveglia alimentata solo da una presa elettrica. Solo, nessuno è al sicuro da un’interruzione di corrente e non ci saranno altre alternative se succede. Per evitare questo inconveniente si consigliano modelli che offrono due tipi di alimentazione; questo può essere fatto tramite una presa elettrica o batterie. Pertanto, quando si verifica un’interruzione di corrente, le batterie prendono il sopravvento. In termini di consumi, anche se questi dispositivi mostrano generalmente un basso consumo energetico, non dimenticare di verificare se è davvero così, rischiando di affrontare una grossa sorpresa quando ricevi la bolletta. Nota che una radiosveglia deve funzionare in modo permanente e se è avida di elettricità, è meglio andare per la tua strada.

Criterio n° 4: Funzioni interessanti

Alcune funzioni sono presentate come accessori che possono o non possono essere utilizzati, mentre altre possono essere essenziali. È il caso del posticipo della suoneria, dello standby automatico del sintonizzatore, dell’aggiornamento automatico dell’ora, ecc. La funzione USB è un must, se non altro per permetterti di svegliarti al suono della tua musica preferita. E naturalmente, se apprezzi le caratteristiche innovative, puoi optare per i modelli che offrono un simulatore dell’alba e suoni naturali; un sistema efficace per un risveglio dolce e progressivo.

Cura e manutenzione di una radiosveglia

Come prenderti cura della tua radiosveglia in modo che ti serva per molti anni? Come ogni dispositivo elettronico, richiede l’intervento di un professionista in caso di guasto, ma ci sono ancora alcune cose che gli utenti devono fare.

L’unica manutenzione che richiede l’intervento dell’utente è un cambio regolare delle batterie nel caso questa sia tra le modalità di alimentazione della radiosveglia. Sai che le batterie si degradano facilmente e che se le lasci nel dispositivo troppo a lungo, potrebbero danneggiare il sistema. Se la radiosveglia funziona con l’alimentazione di rete, assicurarsi che sia alimentata con una corrente stabile senza cadute o aumenti involontari di tensione, poiché ciò potrebbe bruciare il sistema interno dell’apparecchiatura.

Anche se questo è ovvio, ricorda che la polvere è il principale nemico dei dispositivi elettronici. Quando pulisci casa, spazzola gli angoli della radiosveglia, avendo cura di rimuovere quanto più sporco possibile.

I diversi tipi di radiosveglia

Con la pletora di radiosveglia in offerta, è facile perdersi nel determinare l’affidabilità del modello. Scopri le diverse tipologie di radiosveglia per conoscere le rispettive funzioni e fare una scelta più consapevole.

La radiosveglia analogica al quarzo

È senza dubbio il primo modello di radiosveglia. Funziona grazie a cristalli di quarzo integrati nel meccanismo e che seguono il tempo man mano che avanza. Le radiosveglie analogiche sono dotate di uno schermo dove viene visualizzata l’ora in modo tradizionale o digitale. In altre parole, o hai il quadrante con i numeri e le lancette o hai un display digitale dell’ora.

Il vantaggio principale della sveglia analogica al quarzo è la sua eccellente affidabilità. Questo è anche il motivo del suo crescente successo. Tuttavia, ci dispiace che alcuni modelli, soprattutto quelli vecchi, funzionino solo con le batterie e richiedano una nuova impostazione nel caso in cui dovessero mancare.

La radiosveglia con orologio digitale

A differenza della radiosveglia analogica al quarzo, il modello con orologio digitale funziona con fonti di alimentazione o batterie. Non c’è bisogno di cambiare le batterie regolarmente! Inoltre questa tipologia di radiosveglia è dotata di uno schermo luminoso per una migliore lettura dell’ora. Generalmente, questo schermo è di tipo LCD o LED e, naturalmente, il poster è sempre digitale.

In poche parole, la reputazione della radiosveglia digitale risiede nella sua facilità di gestione e facilità di lettura dell’ora. Tuttavia, in caso di mancanza di corrente, il dispositivo richiederà una nuova regolazione per riprendere il suo corso. Fortunatamente, il progresso tecnologico odierno ha permesso ai produttori di introdurre batterie di riserva per mantenere la radiosveglia in funzione anche in caso di interruzione di corrente.

La radiosveglia atomica

Dietro questo nome intimidatorio, la radiosveglia atomica è il nuovo beniamino dei produttori. Mentre il primo tipo di orologio utilizza il quarzo per funzionare, il modello di orologio atomico si basa su cesio, idrogeno o rubidio. La radiosveglia con cesio rimane la più diffusa considerando il suo costo.

Se i brand puntano molto su questo tipo di radiosveglia, è grazie alla precisione dell’ora offerta. Infatti, si basa su un sistema di frequenza più avanzato per determinare l’ora. Inoltre, la radiosveglia atomica di solito ha una batteria integrata che le consente di ricordare le impostazioni e riprendere il normale funzionamento dopo un’interruzione di corrente. Pertanto, non è necessario eseguire nuovamente la regolazione dopo un’interruzione di corrente.

Altri articoli scritti dai nostri esperti: