I migliori radiatori a bagno d’olio: confronto

OffertaBestseller No. 1
Rowenta HQ7111 Air Force Hot&Cool, Ventilatore con funzione Caldo e Freddo, Comfort Adatto per Tutto l'Anno, Silenzioso con 45 Decibel, Nero
  • Tecnologia air circulator 2-in-1 per il caldo ed il freddo
  • Riscaldamento della stanza più veloce e omogeneo con minore consumo di energia e maggiore comfort rispetto a un radiatore classico
  • Flusso d'aria silenzioso e ad alte prestazioni
  • Rinfresca e riscalda in modo efficace stanze di dimensioni fino a 45 m2
  • Timer e funzione di avvio ritardato
OffertaBestseller No. 2
De'Longhi TRRS0920 Radiatore ad Olio Elettrico, 9 elementi, risparmio energetico, calore a lungo, manopole intuitive, per ambienti fino a 55m³, Silenzioso, 3 livelli di potenza, 2000watt, bianco
  • RADIATORE AD OLIO ELETTRICO: radiatore ad olio da 9 elementi, dotato di 3 livelli di potenza 2000w-1100w-900w, riscaldamento silenzioso e uniforme in tutta la stanza: i suoi 9 elementi assicurano una grande superficie riscaldante e una migliore circolazione dell'aria, per un riscaldamento rapido
  • CALORE DI LUNGA DURATA: i radiatori ad olio elettrico a marchio De’Longhi creano calore a lungo, poiché l'olio riscaldato all'interno mantiene il calore più a lungo consentendo al radiatore di generare calore per un po’ di tempo anche quando l'unità è spenta; Per ambienti fino a 55 m³
  • RISPARMIO ENERGETICO: la funzione REAL ENERGY massimizza il consumo di energia aumentando costantemente il calore fino a raggiungere la temperatura desiderata in modo che il riscaldamento della casa sia più veloce e meno costoso; L'unità aumenta la sua efficacia sfruttando il 100% della sua potenza nominale senza superare i limiti di sicurezza della temperatura superficiale, coniugando così sicurezza con un riscaldamento veloce per garantire il massimo comfort
  • FACILE: le manopole sono regolabili e consentono di impostare facilmente grazie al termostato ambiente il calore desiderato nella stanza, fornendo un controllo totale sulle impostazioni di temperatura e potenza
  • DOTAZIONE: in dotazione termostato di sicurezza e funzione antigelo integrata che viene attivata automaticamente quando la temperatura scende sotto 5 °C

Come scegliere il radiatore a bagno d’olio

La scelta di un radiatore a bagno d’olio deve essere fatta con particolare attenzione. L’obiettivo è trovare un modello la cui potenza sia adatta alla tua casa, il cui utilizzo sia intuitivo e confortevole e il cui prezzo sia adatto al tuo budget. Ecco i criteri di selezione da tenere in considerazione per un acquisto di successo.

scegli radiatore a bagno d'olio

Criterio n° 1: Potenza

La potenza sarà il primo fattore di scelta da tenere in considerazione. Definisce le prestazioni di riscaldamento del radiatore a bagno d’olio. In generale, i modelli disponibili sul mercato mostrano una potenza di da 500 W a 2.500 W.

La scelta viene effettuata in base alle dimensioni dell’alloggio. Più grande è l’ambiente da riscaldare, più potente deve essere il radiatore a bagno d’olio. In media, è necessaria una potenza di 60 W per metro quadrato per il riscaldamento ottimale di una stanza ben isolata. Preferisci radiatori a bagno d’olio con potenza regolabile. Ciò consente di adattare le prestazioni di riscaldamento e il consumo energetico in base alle dimensioni della stanza e al livello di riscaldamento desiderato.

Criterio n° 2: Il tipo di installazione

Hai la possibilità di scegliere tra il modelli a pavimento, radiatori a bagno d’olio a parete e modelli mobili con ruote. Tutto dipende dal tuo utilizzo e dallo spazio che hai a disposizione. Se hai intenzione di spostare il riscaldatore da una stanza all’altra, un modello con rotelle è l’ideale. Verificare poi il peso del dispositivo e la presenza di una maniglia per facilitarne lo spostamento. Puoi optare per un modello fisso, da appoggio a terra o da appendere a parete, se il dispositivo viene utilizzato per riscaldare una stessa stanza. In questo caso, pianificare alcuni lavori di installazione, in particolare per il montaggio a parete.

Criterio n° 3: Le funzionalità

In generale, un radiatore a bagno d’olio ha funzioni di regolazione di potenza, temperatura e tempo di accensione e spegnimento. Su alcuni modelli, queste funzionalità sono accessibili da un pannello di controllo con display. Molto pratico anche il telecomando per le impostazioni a distanza. Per il timer, controllare l’intervallo di programmazione. Può estendersi da 24 ore a 7 giorni. Alcuni modelli possono essere utilizzati come riscaldatore d’aria e umidificatore. I più avanzati hanno persino sistemi di galleria del vento a bordo.

Criterio n° 4: Ventilazione

Il sistema di ventilazione non è sempre offerto sui radiatori a bagno d’olio. Questo tipo di dispositivo riscalda e distribuisce molto bene il calore anche senza ventola. Tuttavia, la presenza di un sistema di ventilazione può accelerare l’aumento della temperatura termosifone. Il tempo di riscaldamento sarà quindi più breve.

Criterio n° 5: Il progetto

Il radiatore a bagno d’olio è soprattutto un dispositivo funzionale. Tuttavia, è chiamato a entra a far parte del tuo ambiente domestico. L’aspetto decorativo non è quindi da trascurare. L’aspetto varia molto da un modello all’altro. Alcuni radiatori a bagno d’olio hanno colonne a vista. Sono contenuti in un muro che favorisce la convezione. Inoltre, alcuni modelli sono più sottili o più grandi di altri. La scelta del design dipende dai tuoi gusti, ma anche dallo stile di decorazione della tua casa.

Come mantenere un radiatore a bagno d’olio?

Il radiatore a bagno d’olio richiede quasi nessuna manutenzione. È sufficiente spolverare regolarmente le pareti delle colonne per mantenere il dispositivo in ottime condizioni a lungo termine. Pulisci con un panno umido e strizzato, senza detersivo, e lascia asciugare. Attendere che l’apparecchio sia freddo prima di pulirlo. Quando il radiatore a bagno d’olio non è in uso, scollegarlo e riporlo in un luogo protetto da umidità, polvere e calore. Tenere il dispositivo in posizione verticale durante la conservazione.

Dopo molti anni di utilizzo, il liquido termovettore può denaturarsi. Il radiatore perde quindi una buona parte delle sue prestazioni di riscaldamento. In questo caso, puoi avvalerti dei servizi di un professionista per sostituire il fluido e dare nuova vita al tuo radiatore a bagno d’olio.

Le diverse tipologie di radiatori a bagno d’olio

Esistono diversi tipi di radiatori a bagno d’olio. Conoscere le caratteristiche e i vantaggi di ogni tipologia ti permette di scegliere al meglio il modello che meglio si adatta alle tue esigenze e aspettative.

Il radiatore mobile a bagno d’olio

radiatore mobile a bagno d'olio

Il radiatore a bagno d’olio viene generalmente utilizzato come a radiatore ausiliario. Supporta quindi il sistema di riscaldamento centralizzato quando necessario. Pertanto, alcuni modelli sono portatili. Quando le temperature iniziano a scendere, puoi togliere il tuo riscaldatore portatile dall’armadio.

Viene posizionato nella stanza da riscaldare e può essere spostato in altri spazi della casa. Pertanto, è dotato di maniglia per il trasporto e ruote. La sua mobilità è una vera risorsa poiché puoi goderti il ​​suo calore in diverse stanze della tua casa senza dover installare alcuna installazione.

Si noti, tuttavia, che i radiatori a bagno d’olio sono relativamente pesanti. Ci vuole quindi un certo sforzo per spostarlo soprattutto tra i piani nonostante la presenza di rotelle. Evitare il contatto con le pareti dei tubi che sono molto calde quando l’apparecchio è acceso.

Il radiatore fisso a bagno d’olio (parete o freestanding)

radiatore fisso a bagno d'olio

A differenza del radiatore mobile a bagno d’olio, i modelli fissi vanno appesi a parete o appoggiati a pavimento e quindi non può essere spostato da una stanza all’altra. Scegli questo tipo di dispositivo se hai bisogno di un riscaldamento fisso nello stesso spazio. Se è un modello da posare, dovrai solo trovare il posto giusto per questo. In generale è abbastanza pesante e non è dotato di ruote per il suo movimento.

Nel caso del radiatore a bagno d’olio a parete, è necessario completare l’installazione prima di utilizzarlo. L’installazione richiede strumenti come un trapano avvitatore, ma anche un kit di fissaggio adattato al modello. Dopo questa installazione, non dovrai più fare nulla per utilizzare il tuo radiatore a bagno d’olio a parete. Generalmente, questo tipo di radiatore a bagno d’olio è più sottile. Ha un aspetto decorativo migliore rispetto ai modelli montati su rotelle.

Altri articoli scritti dai nostri esperti: