Le migliori pergole: confronto

Bestseller No. 1
Pergola a Muro per Veranda con Struttura in Alluminio 303 x 295 x 305 CM
  • Pergola a muro in policarbonato trasparente con solida struttura in alluminio.
  • Dimensioni: LxPxH L303x305x210/295 cm
  • Venduto in kit da assemblare inclusiva della ferramenta necessaria al montaggio. La struttura va installata al muro
  • 500 Kg di carico massimo sulla struttura
  • Struttura resistente alle intemperie
Bestseller No. 3
Habitat & Jardin Pergola bioclimatica in Alluminio con LED Milla - 12m² - 3 x 4 m - Argento
  • Pergola bioclimatica con LED "Milla" - Dimensioni : L394 x l294 x H230 cm - Materiali: alluminio - Colore: argento
OffertaBestseller No. 5
Solanum pergola bioclimatica in alluminio 3x3m color antracite
  • Copertura a lamelle orientabili
  • Ombreggiatura
Bestseller No. 7
Bizzotto PERGOLA Pacific 3X4 Bianco
  • Alluminio verniciato a polvere (poliestere). pali portanti 11x11cm, traversi 14x7,5cm. tetto lamellare orientabile tramite manovella. lame frangisole a doppio strato 17x3cm. sistema di deflusso dell'acqua integrato all'interno dei pali portanti. viteria in acciaio inossidabile. da assemblare.
  • Misura:300a - 400b - 250h

Come scegliere la tua pergola

Scegliere un pergolato è un compito da svolgere con molta attenzione. Dovresti considerare diversi criteri importanti per trovare il modello che soddisfi le tue aspettative, che sia compatibile con la tua casa o il tuo giardino e il cui prezzo sarà adattato al tuo budget.

Criterio n° 1: Il tipo di pergola

Il pergolato può essere addossato a una parete, autoportante o removibile. La scelta dipenderà dallo spazio in cui prevedi di installarlo. Il modello back-to-back è l’ideale per imitare una veranda su una facciata della tua casa. Avrai bisogno di un modello indipendente se prevedi di installare la pergola al centro di un giardino o di una terrazza. Puoi anche optare per un modello rimovibile se non vuoi che lo spazio sia occupato in modo permanente.

Criterio n° 2: Materiali

Molti materiali sono utilizzati per la fabbricazione di pergole. Alluminio, acciaio e legno sono più comunemente usati nella fabbricazione di strutture. Il tetto può essere realizzato con un telo flessibile in policarbonato o poliestere o con doghe in PVC o alluminio. In ogni caso è importante che la pergola sia dotata di materiali robusti resistenti al vento, ma anche all’umidità e al sole. In caso contrario, la struttura potrebbe deteriorarsi rapidamente. Anche l’estetica può essere influenzata dalla resistenza dei materiali.

Criterio 3: il sistema di distribuzione

Il tetto di un pergolato è solitamente pieghevole. Quindi puoi aprirlo o piegarlo secondo necessità. Il sistema di apertura può essere manuale o motorizzato. Nel secondo caso, un semplice telecomando permette di modificare a piacimento la configurazione del tetto. Ci sono anche pergole che sono completamente dispiegate con un sistema motorizzato. Scompare completamente quando è ripiegato, risparmiando molto spazio. Si noti, tuttavia, che questo tipo di pergola è costoso e la sua installazione può essere complessa.

Criterio n° 4: L’installazione

La complessità dell’installazione dipende dal tipo di modello e dal tipo di pergola. Un modello a parete richiede determinati lavori comeancoraggio a livello della parete e del pavimento. Alcuni modelli sono stati progettati per essere montati e smontati rapidamente. In questo caso non è richiesto il ricorso ai servizi di un professionista. D’altra parte, per un modello motorizzato che necessita di ancoraggio, l’intervento di un artigiano può essere fondamentale.

Criterio n° 5: Il prezzo

Le pergole sono offerte a prezzi molto diversi. Alcuni modelli entry-level possono essere acquistati su circa 200 € mentre le pergole motorizzate di fascia alta possono costare diverse migliaia di euro. La scelta dipenderà quindi dal vostro budget. Si noti che il prezzo può avere un impatto diretto sulla longevità e robustezza dell’installazione. Oltre al costo della pergola, tenete conto anche di eventuali costi di installazione previsti.

Come installare un pergolato?

L’installazione di una pergola dipenderà intrinsecamente dal tipo di modello che hai scelto. L’installazione di un pergolato murario richiede la sigillatura di parte della struttura alla parete della facciata ea livello del suolo. L’ancoraggio al suolo è richiesto anche per un modello autoportante fisso. In entrambi i casi può essere necessario l’intervento di un professionista, soprattutto per i modelli motorizzati.

Le pergole rimovibili sono le più facili da installare. Semplicemente trova una superficie piana e segui le istruzioni di montaggio. Per i modelli più leggeri, il montaggio può essere effettuato da due persone. Si noti, tuttavia, che questo tipo di pergole ha una durata inferiore rispetto a un’installazione permanente che, a sua volta, richiede i servizi di un professionista.

Le diverse tipologie di pergolato

La pergola adotta tre diverse configurazioni a seconda della tipologia. Può essere addossato, bioclimatico o autoportante. Scopri i pro e i contro per ogni tipo di seguito.

Pergolato addossato

Come suggerisce il nome, questo tipo di pergolato si basa su una facciata. Il suo aspetto è uno dei suoi maggiori vantaggi. In effetti, questo tipo di pergolato porta un vero tocco di originalità in una casa. Può essere murale o tenda da sole. Il primo è caratterizzato da un tetto spiovente realizzato in tela. La marchesa, dal canto suo, è ornata da un tetto a doghe retrattili poste orizzontalmente.

Per installare un pergolato contrapposto, è necessario disporre di spazio sufficiente davanti alla facciata. I fori devono essere praticati nel muro e nel pavimento per fissare la struttura in modo permanente. La sua installazione è quindi generalmente affidata ad un professionista qualificato, che può generare costi più o meno significativi a seconda della consistenza del lavoro.

Pergolato autoportante

A differenza dei modelli a parete, la pergola autoportante ha un struttura indipendente. Come la tenda barnum, questo tipo di pergolato viene posizionato al centro di uno spazio, senza fare affidamento su altre strutture già presenti. Ha un forte potenziale estetico, servendo generalmente come decorazione lussuosa per un giardino.

La pergola autoportante è disponibile in diverse sottocategorie come il gazebo, il posto auto coperto, che funge da ricovero per l’auto, o il gazebo. Si insedia in un giardino sufficientemente ampio da poterlo ospitare stabilmente o saltuariamente. A seconda del modello, la sua installazione può richiedere o meno i servizi di un professionista.

Pergola bioclimatica

La pergola bioclimatica può essere sospesa o autoportante. La sua particolarità risiede nel design del suo tetto. E’ composto da più lamelle, la cui posizione può essere cambiata manualmente o tramite a motore elettrico. Queste doghe possono essere chiuse insieme per rendere il tetto impermeabile e leggero. Quando sono inclinati, lasciano spazi per la penetrazione della luce solare.

La pergola bioclimatica ha il vantaggio di adattare il suo tetto alle intemperie. Puoi goderti il ​​sole e proteggerti facilmente dalla pioggia. D’altra parte, il suo prezzo è molto più alto di quello delle pergole dotate di tetti ordinari.

Pergola removibile

Come il modello bioclimatico, anche la pergola amovibile può essere sospesa o autoportante. In ogni caso è leggero, facile da montare e smontare. Questa configurazione è ideale per chi usa raramente le pergole. Pertanto, la parte può essere smontata e protetta dall’usura quando non viene utilizzata. La tenda da sole o il pergolato pieghevole sono generalmente classificati tra le pergole amovibili.

Altri articoli scritti dai nostri esperti: