Le migliori cucine a gas: confronto

OffertaBestseller No. 2
Daya Dsgc-50764 Cucina A Gas, Piano Cottura 4 Fuochi, Forno A Gas Integrato, Colore Bianco, ‎56.5 x 50 x 85.5 cm; 36.5 Kg
  • Alimentazione piano cottura Gas
  • Alimentazione forno Gas
  • Numero bruciatori 4
  • Rivestimento bruciatori Smaltato
  • Dimensioni prodotto (LxAxP) 50 x 85.5 x 56.5 cm
OffertaBestseller No. 4
Lofra MG86GV/C Cucina a Gas, Acciaio
  • Cucina a gas 80x60
  • 4 fuochi gas valvolati e 1 tripla corona valvolata
  • Forno gas e elettrico ventilato
  • Porta triplo vetro
OffertaBestseller No. 5
Lofra M66MF/C Cucina a Gas, Acciaio
  • Cucina a gas 60x60
  • 3 fuochi gas valvolati e 1 tripla corona valvolata
  • Forno elettrico multifunzione
  • Porta triplo vetro
OffertaBestseller No. 6
Beko - FSG62000DX - Cucina a Gas in Acciaio Inox, Piano Cottura con 4 Fornelli, Forno a Gas Integrato - Inox, 60x60x h85 cm
  • CARATTERISTICHE: Cucina con piano cottura e forno a gas integrato - 60 x 60 x 85h cm - Classe A - 4 Fornelli - Apertura porta frontale - Ripiani Griglia 1 - Vetro Controporta Removibile
  • BRUCIATORI HIGH EFFICIENCY: Il Bruciatore a Gas ad Alta Efficienza utilizza meno gas e cuoce più rapidamente di un bruciatore tradizionale. Così potrai servire i tuoi piatti preferiti in un batter d'occhio anche quando hai pochissimo tempo
  • SPEGNIMENTO AUTOMATICO DEL GAS: Gas Safety rileva quando la fiamma si spegne per una pentola in ebollizione o una folata di vento, interrompendo l'alimentazione del gas
  • POTENZA BRUCIATORI PIANO COTTURA: Zona Frontale Sinistra 2,9 kW, Zona Posteriore Sinistra 2 kW, Zona Frontale Destra 1 kW, Zona Posteriore Destra 2 kW
  • DETTAGLI PIANO COTTURA: Cottura più veloce ed efficiente con bruciatori dal design innovativo - 4 Bruciatori a gas - disposizione sicurezza gas per bruciatori
OffertaBestseller No. 7
Lofra M76MF/C Cucina a Gas, Acciaio
  • Cucina a gas 70x60
  • 4 fuochi gas valvolati e 1 tripla corona valvolata
  • Forno elettrico multifunzione
  • Porta triplo vetro

Come scegliere la tua stufa a gas

Ci sono alcuni criteri che dovrebbero essere presi in considerazione prima di acquistare una stufa a gas, incluso il numero di camini e le dimensioni. Infatti, da questi elementi dipende l’efficienza e la durata del dispositivo.

Criterio n° 1: Il numero di focolai

Questo è il primo criterio da verificare per scegliere il giusto modello di stufa a gas. Il numero di piastre dipende principalmente dalle vostre abitudini di cottura, tenendo conto che ogni piastra ha la sua potenza e dimensione.

In genere, il numero di luci varia da 2 a 6, a seconda del design. Un fornello a gas dotato di 4 fuochi è una scelta corretta, perché permette di cuocere più preparazioni contemporaneamente. Ma questa scelta va fatta anche in base al numero di persone che vivono sotto lo stesso tetto.

Criterio n° 2: Il metodo di alimentazione

Non tutte le stufe a gas hanno la stessa alimentazione. Alcuni funzionano utilizzando gas naturale e altri essendo collegati a una bombola piena di butano o propano. Quindi, se non sei collegato a una fonte di gas naturale nella tua città, scegli il fornello a gas collegato a una bombola.

Ma scegli l’iniettore o il regolatore giusto per collegare la tua stufa a gas alla fonte per evitare incidenti.

Criterio n° 3: La dimensione del fornello a gas

La dimensione della stufa a gas che andrai ad acquistare dipende dallo spazio che hai a disposizione. Se hai una cucina piccola, la soluzione migliore è scegliere un elettrodomestico compatto con il minimo necessario.

Esistono modelli di grandi dimensioni chiamati piano cottura da 90 cm di larghezza, rivolti ai professionisti e a chi ha cucine personalizzate o spaziose. I modelli intermedi, dal canto loro, hanno una dimensione non superiore a 60 cm.

Criterio n° 4: Sicurezza

Questo è un fattore determinante nella scelta di una stufa a gas. I modelli più recenti sono dotati di un’intercettazione del gas per evitare perdite. Il principio è semplice, la valvola si apre non appena si accende il fuoco e si chiude automaticamente quando si spegne.

Questa è l’opzione ideale se hai bambini a casa o se sei molto via. La stufa a gas porta fredda è anche una buona alternativa per limitare il rischio di scottature.

Criterio 5: Opzioni aggiuntive

Tutti i produttori di elettrodomestici si stanno attualmente concentrando sulla raffinatezza e sulla qualità per attirare i consumatori.

Puoi avere perfettamente una cucina a gas multifunzione che include un forno elettrico con timer, un girarrosto o anche un modello connesso che puoi controllare a distanza. Inoltre, opta per un equipaggiamento con luce interna, che ti consente di monitorare i tuoi preparativi.

Come pulire una stufa a gas?

Come tutti gli elettrodomestici, una stufa a gas ha bisogno di una manutenzione regolare per ottimizzare la sua durata e mantenerla bella durante l’uso.

  • Si inizia con la pulizia dei piani cottura con una spugna che si può immergere in acqua e detersivo per lavastoviglie. Puoi aggiungere un po’ di bicarbonato di sodio per rimuovere le macchie ostinate.
  • Strofina anche le pareti smaltate della tua stufa a gas con questa soluzione per rimuovere lo sporco.

Pulizia della pirolisi

Alcuni modelli di fornelli a gas hanno una funzione di pirolisi che consiste nella pulizia automatica dell’apparecchio dopo ogni cottura. A seconda del modello, la pulizia può richiedere da 1 a 2 ore a una temperatura relativamente alta. È un processo lungo, certo, ma molto efficace e che pulisce in profondità.

Pulizia catalitica

Esiste anche il principio della pulizia per catalisi che utilizza una temperatura massima di 200°C per pulire, e questo, in contemporanea alla cottura. Ciò consente di risparmiare una notevole energia. Ricorda inoltre di pulire il cassetto portaoggetti una o due volte alla settimana per rimuovere eventuali impurità che potrebbero rimanere bloccate lì.

I diversi tipi di fornelli a gas

Veloce, economico e facile da usare, il fornello a gas equipaggia ancora oggi molte famiglie in Francia. Questo dispositivo è disponibile in diversi modelli. Ogni modello soddisfa esigenze specifiche pur avendo i suoi punti di forza e di debolezza. Sta ad ogni famiglia scegliere quella che meglio soddisfa le sue aspettative.

Il fornello a gas con doppio fornello

La cucina a gas con doppio fuoco è molto pratica per i piccoli caminetti. Può, infatti, soddisfare perfettamente le esigenze di una coppia con un figlio (o senza).

Le sue piccole dimensioni fanno sì che non ingombra la cucina, soprattutto se è piuttosto piccola. Questo tipo di cucina a gas offre quindi un notevole risparmio di spazio. Inoltre, può essere spostato facilmente.

Come suggerisce il nome, la cucina a gas con doppio fornello include solo 2 piastre. A tal fine, non consente di effettuare più preparazioni contemporaneamente.

Questo elettrodomestico quindi non consente versatilità in cucina. In altre parole, le sue possibilità di utilizzo rimangono molto limitate. Alcuni modelli hanno solo funzioni di base.

Il fornello a gas con quattro o più fuochi

La cucina a gas con quattro o più fuochi è adatta alle famiglie numerose. Soddisfa infatti le esigenze di un nucleo familiare composto da 4 o 5 persone. Con i suoi 4 punti cottura, permette un utilizzo versatile.

È del tutto possibile eseguire molte preparazioni contemporaneamente. Questo dispositivo consente quindi un risparmio di tempo molto significativo.

Rispetto ad un modello con doppio bruciatore, la cucina a gas con più di 4 punti cottura ha dimensioni più generose. Se la cucina non è abbastanza spaziosa, potrebbe ingombrare lo spazio.

E ce ne devono essere più di uno nel caso la stufa a gas debba cambiare posto. In termini di consumo energetico, è ovvio che più bruciatori ci sono, più l’utente tende ad utilizzarli. Il che implica una maggiore quantità di gas combusto.

La stufa a gas misto

Come suggerisce il nome, il fornello misto a gas è un dispositivo che fornisce due energie distinte: gas ed elettricità. Il che è molto utile quando uno dei due ha un problema.

Se, ad esempio, viene a mancare la corrente, il fornello a gas rimarrà sempre funzionante e viceversa. Offre inoltre all’utente la possibilità di cucinare con diverse modalità di cottura. Consente inoltre un controllo preciso della cottura.

Senza una corretta manutenzione, questo modello può presentare rischi legati all’uso del gas. In effetti, può rilasciare un gas tossico se non è ben mantenuto. Inoltre, capita spesso che il bruciatore a gas sia un po’ più difficile da pulire.

Soprattutto perché non è molto accessibile. Un altro inconveniente della cucina mista a gas è che non offre la scelta del forno, perché quest’ultimo è sempre elettrico.

Altri articoli scritti dai nostri esperti: