Le migliori tartine: confronto

Bestseller No. 2
Tartine Bread (English Edition)
  • Robertson, Chad (Author)
OffertaBestseller No. 3
Tartine e crostini
  • Prêt à cuisiner (Author)
OffertaBestseller No. 4
Tartine: Modern Ancient Classic Whole (3)
  • Chronicle Books (CA)
  • Robertson, Chad (Author)
Bestseller No. 5
Pain Des Fleurs Tartine Tostate al Grano Saraceno senza Sale - 150 g
  • Singola confezione: 150 g
  • Biologico
  • Senza glutine, inserito nel prontuario AIC, spiga barrata, ricetta vegana
  • Provenienza: UE
  • Sotto categoria: Estrusi e Ali
Bestseller No. 6
Pain Des Fleurs Tartine Tostate alla Quinoa - 150 g
  • Singola confezione: 150 g
  • Biologico
  • Senza glutine, inserito nel prontuario AIC, spiga barrata, ricetta vegana
  • Provenienza: UE / non UE
  • Sotto categoria: Estrusi e Ali
Bestseller No. 7
Pain Des Fleurs Tartine Tostate al Grano Saraceno - 150 g
  • Singola confezione: 150 g
  • Biologico
  • Senza glutine, inserito nel prontuario AIC, spiga barrata, ricetta vegana
  • Provenienza: UE
  • Sotto categoria: Estrusi e Ali

Come scegliere il tuo divano

Dalla conoscenza delle dimensioni alla scelta del giusto rivestimento, ecco 4 criteri da considerare prima di acquistare un nuovo divano.

Criterio n° 1: Dimensioni

Conoscere in anticipo le giuste dimensioni per il proprio soggiorno è importante, per essere sicuri di non fare la scelta sbagliata. Innanzitutto, dovresti organizzare la stanza in cui vuoi installare il tuo divano. Per essere sicuro di avere abbastanza spazio per sistemare e spostare facilmente il divano e di avere abbastanza spazio per gli scaffali, prendi il metro a nastro e annota sia la larghezza che la lunghezza del divano.

Successivamente, controlla le dimensioni delle porte e delle scale che il divano dovrà attraversare al momento della consegna. Infine, se sei a corto di spazio, dovrai optare per un modello con lo schienale basso, con gambe smontabili o anche un modello modulare che può essere consegnato a sezioni. Oppure puoi prendere in considerazione un modello a 2 posti o un modello da incasso.

Criterio n° 2: Comfort di seduta

Abbiamo sempre l’abitudine di scegliere il divano giusto per il suo aspetto senza preoccuparci del comfort. Tuttavia, l’aspetto non significa molto quando la schiena e la parte inferiore del corpo fanno male dopo pochi minuti di seduta. Ma è difficile dire se un divano sia comodo o meno semplicemente guardandolo, soprattutto per lo shopping online. È quindi importante prendere in considerazione misure e specifiche.

Ecco gli elementi principali da non trascurare quando si acquista un divano:

  • Lo spessore del cuscino del sedile: almeno 13 cm.
  • L’altezza della seduta: almeno 47 cm.
  • L’altezza dello schienale: minimo 43 cm.

Criterio n° 3: Imbottitura e densità del sedile

Una delle cose che rende comodo sedersi su un divano è il rivestimento. Conoscere il rivestimento perfetto per un divano è quindi fondamentale, non è visibile ma non complicato da determinare. Per scegliere il rivestimento, infatti, bisogna basarsi sul proprio budget e sapere in anticipo se si utilizza spesso o saltuariamente il proprio divano.

Tuttavia, puoi optare per un divano rivestito in schiuma se desideri una seduta più solida. Per una seduta più morbida, i divani con imbottitura in piuma sono i più appropriati. Inoltre, le piume sono i tipi naturali di imbottitura che dureranno più a lungo delle schiume.

Criterio n° 4: Il rivestimento

Un rivestimento durevole del divano migliorerà i tuoi mobili sia esteticamente che funzionalmente. Tuttavia, ci sono 2 tipi di rivestimento: tessuto e pelle. I rivestimenti in tessuto più resistenti sono:

  • Lana: composta da peli intrecciati misti a fibre sintetiche, è la più resistente ed efficiente
  • Cotone: un morbido tessuto realizzato con fibre naturali traspiranti
  • Lino: questa è la fodera più adatta se si hanno bambini piccoli o animali, perché è più resistente del cotone.
  • Il poliestere più adatto per chi ha animali turbolenti
  • Velluto: composto da cotoni e poliesteri, è il rivestimento in tessuto più resistente formato da peli molto stretti ed eretti

Per quanto riguarda i rivestimenti in pelle, i più resistenti sono:

  • Cuoio rigenerato: rivestimento sintetico molto simile alla pelle composto da fibre.
  • Pelle fiore corretta: è il tipo di pelle più resistente allo sbiadimento perché realizzata appositamente per rimuovere le imperfezioni naturali,
  • Pelle pieno fiore o anilina: un rivestimento tra cui scegliere per la sua naturale morbidezza. Ma nel tempo, la pelle pieno fiore mostrerà una patina più uniforme rispetto ad altri tipi di pelle e diventerà meno ruvida.

Come mantenere il tuo divano?

Le migliori tartine 9

La manutenzione di un divano rivestito in tessuto è diversa da quella della pelle. Quindi, per mantenere il tuo divano in tessuto più fresco più a lungo, ecco alcuni metodi semplici ed efficaci.

Divano in tessuto

Per evitare l’accumulo prolungato di particelle di sporco nel divano in tessuto, si consiglia di aspirare settimanalmente. Oltre al lavaggio a secco, puoi anche pulirlo spruzzandolo leggermente con una soluzione per piatti, se le istruzioni di pulizia consentono di utilizzare l’acqua.

Per rimuovere una macchia dal divano in tessuto, posiziona un panno in microfibra pulito e di colore chiaro sulla macchia e applica una pressione per assorbire il liquido dal divano. È importante rimuovere immediatamente la macchia. Più a lungo la macchia rimane nel tessuto, più difficile sarà eliminarla!

Divano in pelle

Per rimuovere polvere, sporco o particelle dalla superficie del divano in pelle, è sufficiente utilizzare un aspirapolvere. Tuttavia, per rimuovere una macchia, prepara una soluzione detergente mescolando parti uguali di acqua e aceto in un contenitore e immergi un panno morbido nella soluzione.

Strizzare il panno in modo che sia umido e pulire le aree sporche della pelle. Dopo aver rimosso le parti sporche, pulire le aree umide con un panno asciutto. Una volta rimosso, passa un panno in microfibra umido sulla pelle. Questo rimuoverà la schiuma detergente in eccesso e lo sporco dalla superficie della pelle.

I diversi tipi di tartine

Comprendere le caratteristiche distintive di un elenco apparentemente infinito di tipi di divani è un ottimo modo per assicurarti di scegliere il modello migliore. Poiché esistono diversi tipi di divani, selezioneremo per te questi pochi stili di divani più comuni.

Divano dritto

È il tipo di divano più comune sul mercato. Il divano dritto è un modello classico, ma ancora di moda. Con questa tipologia di divano tutte le sedute composte da 2 o 3 posti sono allineate. All’interno viene spesso appoggiato al muro per non ingombrare lo spazio. È anche possibile posizionarlo al centro per avere una sensazione di 2 spazi diversi.

Divano ad angolo

Un divano a L formato da un lato più corto e un altro lato più alto. Scegliendo un divano ad angolo, puoi scegliere di delimitare la tua stanza in diverse zone. Possono trovare posto anche in una stanza di piccola superficie, purché non sia sovraccaricata da altri mobili. Se hai un angolo della tua casa che non usi mai, puoi trasformarlo con un divano ad angolo in un luogo dove riposare comodamente.

Divano trasformabile

Spesso adatto a piccoli studi, il divano trasformabile è un complemento d’arredo che fa risparmiare spazio. Durante il giorno ci si può rilassare guardando la TV o leggendo un libro. Di notte, questo divano si trasforma in un comodo letto. Per conoscere il modello di divano trasformabile adatto alle tue esigenze, determina preventivamente la frequenza di utilizzo.

Divano modulare

Un divano componibile è come un divano puzzle. È composto da parti che puoi organizzare o configurare come meglio credi. Puoi giocare con il posizionamento di ogni parte del tuo divano modulare fino a quando non lo avrai esattamente come lo desideri. Con questo tipo di arredo si possono creare divani, daybed, poltrone, pouf.

Altri articoli scritti dai nostri esperti: