Le migliori utilitarie: confronto

OffertaBestseller No. 1
L'utilitarismo
  • Reichlin, Massimo (Author)
OffertaBestseller No. 2
Utilitarismo: un confronto
  • Smart, J. J. (Author)
OffertaBestseller No. 3
OffertaBestseller No. 5
Critica della ragione utilitaria
  • Caillé, Alain (Author)
Bestseller No. 7

Come scegliere la tua utilitaria

Scegliere la tua auto non è mai stato facile, figuriamoci quando si tratta di un’auto economica. Ecco alcune cose che devi considerare per non sbagliare.

Criterio n° 1: Il tipo di carburante

Il diesel è stato a lungo considerato il carburante più economico, ma poiché il suo mercato si restringe e il suo prezzo aumenta, oggi c’è un maggiore spostamento verso la benzina. Per quanto riguarda le auto ibride ed elettriche, sono destinate a viaggi prettamente urbani e sono ideali per gli ambientalisti. Il metano è anche meno inquinante della benzina e del diesel e meno costoso.

Criterio n° 2: Motorizzazione

Anche la questione della motorizzazione è importante. Se il tuo motore è troppo potente, potrebbe costare di più in carburante e assicurazione. D’altra parte, se non è abbastanza potente, ti lascerà andare molto velocemente. E poi, tutto dipende anche dall’uso della tua auto. Pedalerai di più in città o sulle strade?

Criterio n° 3: il formato del veicolo

Dipenderà dal luogo di residenza del conducente (in città o in campagna), o anche dagli spostamenti che dovrà compiere (percorso urbano, autostrada, ecc.). Ad esempio, una piccola city car sarà molto adatta per i viaggi in città. Per le strade, una berlina sarebbe più adatta. In ogni caso, scegli un modello che ti piace e ricorda che più grande è la tua auto, più consumerà.

Criterio n° 4: Il profilo del conducente

Anche la situazione familiare del conducente, così come l’uso che intende fare della sua auto, giocano un ruolo importante nella scelta dell’auto giusta. Se l’autista ha una famiglia numerosa, l’auto di cui ha bisogno è una station wagon o un minivan. Inoltre, per i grandi rulli, sarà più appropriato un SUV o un crossover.

Criterio n° 5: Il colloquio

Quando acquisti la tua auto, devi anticipare le spese per la manutenzione, per non avere sorprese in seguito e per essere a corto di budget. Per fare ciò, è necessario informarsi in anticipo sull’auto di tua scelta e sulle possibili riparazioni che dovrai eseguire lì in futuro. Quindi scopri il costo di queste riparazioni.

Come risparmiare sul budget della tua auto?

Le migliori 9 utilitarie

Possedere un’auto rende il portafoglio sempre più sottile. In questa guida, ti forniremo alcuni suggerimenti per ridurre al minimo le tue spese e quindi risparmiare denaro sul budget della tua auto.

Acquista i tuoi pezzi di ricambio online

Esistono siti specializzati come Oscaro o Mister-Auto che ti forniranno i pezzi di ricambio di cui avrai bisogno per la manutenzione o le riparazioni della tua auto. In questo modo puoi ottenere sconti sulle parti, con costi di consegna molto ragionevoli.

Fai piccole riparazioni da solo

Sei il tipo tuttofare? Allora perché spendere i soldi per assumere altre persone per riparare la tua auto, quando puoi da solo? Per aiutarti, puoi guardare video tutorial online o persino consultare gli agenti del call center al telefono. Inoltre, se non vuoi sporcare il tuo garage con olio nero e maleodorante, ci sono siti che offrono garage a noleggio. Sono noleggiati a tariffa oraria e ti forniscono tutti gli strumenti di cui potresti aver bisogno. Se ti senti in difficoltà, l’assistenza tecnica è pronta ad offrirti i suoi servizi, ad un prezzo sempre conveniente.

Noleggia la tua auto da privati

In Francia molte auto non viaggiano più di due volte a settimana e rimangono, per la maggior parte del tempo, in garage. Questo è il motivo per cui siti come Citizencar ti offrono, in abbonamento, il noleggio della tua auto a privati. Il noleggio può essere effettuato a ore, a giornata o per il fine settimana. A seconda del sito, puoi impostare tu stesso il prezzo di noleggio o un listino prezzi ti mostra il prezzo giusto.

Considera il carpooling

Se guidi da solo per la maggior parte del tempo, il carpooling sarebbe molto vantaggioso per te e ti permetterebbe di spendere meno per la tua auto. Consiste nel portare con sé persone che fanno lo stesso percorso. E in cambio, parteciperanno ai costi del carburante. Alcuni siti come Blablacar ti aiutano persino a trovare passeggeri.

Come risparmiare sul consumo di carburante?

Le 10 migliori utilitarie

Il carburante è costoso e non è un segreto. Ecco alcuni metodi per ridurre il più possibile il consumo di carburante.

Adotta un buon comportamento di guida

Per ridurre al minimo il consumo di carburante, avvia l’auto dolcemente mentre attendi che il motore si riscaldi. Quindi cerca di mantenere una velocità costante. Infatti, accelerazioni improvvise e frenate violente sono la causa del consumo eccessivo di carburante. Inoltre, in autostrada, potrai risparmiare cinque litri di carburante semplicemente abbassando la velocità di 10 km/h.

Mantieni la tua auto

La manutenzione regolare dell’auto può aiutare a risparmiare carburante. Dovresti controllare se il tuo motore è sintonizzato correttamente o se i tuoi filtri non sono intasati o usurati, poiché queste parti possono avere un impatto diretto sul consumo di carburante. Ricorda anche di controllare la pressione dei pneumatici. Sottogonfiati, possono anche aumentare la bolletta alla pompa.

Evita il sovraccarico

Infatti, con 100 kg di bagaglio in auto, consumi il 5% in più di carburante. Quindi, per limitare il più possibile il consumo di carburante, libera il bagagliaio da tutte le cose che non ti servono quotidianamente e installa il portapacchi solo quando necessario.

Alcune abitudini da avere

Negli ingorghi, se rimani immobilizzato per più di 15 secondi, spegni il motore. Lasciarlo funzionare nel vuoto sarebbe uno spreco di carburante. Inoltre, evita il più possibile di usare l’aria condizionata. Invece, apri invece le finestre.

I diversi tipi di utilitarie

Ci sono diversi tipi di utilitarie presenti sul mercato. A seconda dell’aspetto esteriore e del tipo di carrozzeria, li distinguiamo principalmente.

La berlina

È l’auto più comune che circola per le strade della città. È un veicolo con cinque porte e quattro finestrini, il cui tetto rimane fisso. La berlina di medie dimensioni è in genere lunga da quattro a cinque metri. Questa vettura ha anche diversi tipi di carrozzeria, ovvero unibody, hatchback o tre volumi.

Lato numero di posti, può ospitare da quattro a cinque persone su due file di sedili. Si noti che se la berlina ha un nome diverso a seconda del paese (limousine in Germania, berlina in America, berlina in Gran Bretagna), le sue caratteristiche sono comunque universali.

Il taglio

Molto estetico, questo modello di auto ha una carrozzeria hatchback o notchback, la cui parte anteriore è spesso piatta e allungata. Con tre porte e tetto fisso o mobile, la coupé è generalmente destinata a due o quattro persone. Questo tipo di auto non è proprio adatto alle famiglie perché manca di praticità.

Infatti, le persone davanti devono uscire per far passare le persone dietro, e non c’è nemmeno abbastanza spazio per trasportare generi alimentari e bagagli. D’altra parte, il coupé è iaudéal per un capo processione coniugale. È anche un’opzione eccellente per la sua capacità di risparmiare carburante.

La famiglia

E’ un’auto adatta a famiglie numerose. Ha cinque porte e può ospitare fino a 8 persone. Il suo bagagliaio è collegato all’intero abitacolo grazie al sedile posteriore ribaltabile, che facilita notevolmente il trasporto di generi alimentari e bagagli. Per quanto riguarda la carrozzeria, il veicolo ha un tetto piuttosto allungato e un portellone per avere più spazio di stivaggio.

Esistono diversi tipi di famiglia a seconda delle tue esigenze e della composizione della tua famiglia. La station wagon, ad esempio, è un’auto bassa ideale per la guida in città. D’altra parte, i vagoni SUV e 4×4 sono più adatti per viaggiare. Per quanto riguarda il minivan, questo è il vagone che fa per voi se siete davvero in tanti.

Altri articoli scritti dai nostri esperti: